Volley, Olimpiadi Rio 2016 – L’Italia ha utilizzato la moviola più di tutti! Le chiamate di Blengini, ma in Finale gli arbitri hanno chiuso gli occhi

Italia-volley-squadra-Rio-2016.jpg

L’Italia è stata la squadra che ha utilizzato maggiormente il video check nel torneo di volley maschile alle Olimpiadi di Rio 2016. Chicco Blengini si è affidato alla moviola per ben 35 volte, avendo ragione per 12 volte (34%).

Il nostro CT ha usato il challenge sia perché credeva di avere ragione (la maggior parte dei casi), mentre altre volte ha dovuto ricorrere a questo stratagemma per spezzare il ritmo anche in considerazione che sono stati aboliti i time-out tecnici.

Il coach torinese ha azzeccato la scelta in momenti cruciali, come in occasione dell’ace al limite di Ivan Zaytsev contro gli USA. Aveva fatto bene anche nella finale contro il Brasile, le telecamere hanno evidenziato i falli/tocchi del Brasile eppure clamorosamente gli arbitri hanno chiuso gli occhi.

Al secondo posto lo statunitense John Speraw (34 chiamate, 35% di efficienza) che ha preceduto Bernardinho del Brasile (30, 37%). La miglior efficienza è del messicano Jorge Azair (75% ma ha utilizzato il video check solo quattro volte), bene il 67% del francese Laurent Tillie e il 64% dell’argentino Julio Velasco.

 

Video challenge Olimpiadi volley maschile

 

Tag

Lascia un commento

Top