Ciclismo su pista, Paralimpiadi Rio 2016: primati mondiali per Li e Cox, assegnati quattro titoli

Paralimpiadi-Kadeena-Cox.jpg

Sono quattro i titoli che sono stati assegnati nella sessione serale del ciclismo su pista ai Giochi Paralimpici di Rio 2016.

Il cinese Li Zhangyu si è aggiudicato la prova del chilometro da fermo per le categorie C1-C2-C3, stabilendo il nuovo record mondiale in 1’06″678. Argento all’olandese Arnoud Nijhuis, bronzo al canadese Tristen Chernove, mentre l’azzurro Giancarlo Masini si è dovuto accontentare della venticinquesima posizione in 1’22″786.

Primato mondiale anche al femminile, dove ha trionfato la britannica Kadeena Cox. Questa sportiva a tutto tondo, già plurititolata nell’atletica leggera, ha dominato la prova dei 500 metri a cronometro delle categorie C4 e C5. In 34″598, Cox ha stabilito il nuovo record planetario, precedendo in classifica le cinese Zhou Jufang e Ruan Jianping. Quattordicesimo ed ultimo posto per l’azzurra Jenny Narcisi, che ha ottenuto il tempo di 45″421.

Nell’inseguimento individuale maschile della classe C4, lo slovacco Jozef Metelka si è aggiudicato la medaglia d’oro battendo in finale l’australiano Kyle Bridgwood. Bronzo al colombiano Diego Germán Duenas Gómez. Il programma è stato chiuso dall’omologa prova della classe C5, dove l’ucraino Yehor Dementyev ha sconfitto in finale l’australiano Alistair Donohoe. La sfida per il bronzo ha visto prevalere il colombiano Edwin Fabian Matiz Ruiz.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top