Volley femminile, Olimpiadi Rio 2016 – Cina in lacrime: oro per le ragazze di Lang, la Serbia si arrende

Cina-femminile-volley.jpg

La Cina è Campionessa Olimpica nel volley femminile per la terza volta della sua storia. Le asiatiche hanno sconfitto la Serbia per 3-1 (19-25; 25-17; 25-22; 25-23) nella Finale di Rio 2016, mettendosi al collo la medaglia d’oro come ad Atene 2004 e a Los Angeles 1984 e diventando così la seconda Nazionale più vincente, al pari di Cuba e inferiore solo all’URSS (4).

Le slave, invece, alla loro prima finale a cinque cerchi dopo tre apparizioni ai Giochi Olimpici, si sono dovute arrendere al cospetto della maggior caratura ed esperienza dell’avversario. La Cina, che nel 2015 aveva vinto la Coppa del Mondo e nel 2014 aveva perso la Finale dei Mondiali contro gli USA eliminati qui proprio dalla Serbia, ha saputo sfruttare al meglio i troppi errori delle ragazze di Terzic che erano partite vincendo il primo set ma che alla lunga solo crollate.

A fare la differenza sono stati gli errori gratuiti (9 a 6) e un miglior rendimento offensivo. Sugli sudi una superlativa Zhu Ting autrice di 25 punti. In doppia cifra anche Hui (13) e Xu (12). Alla Serbia non sono bastati i 23 punti di Boskovic.

Lang Ping ha cambiato la diagonale palleggiatrice opposto, buttando nella mischia la regista Ding e l’opposta Yang. Peso dell’attacco (44 palloni) tutto spostato su Zhu.

 

Tag

Lascia un commento

Top