Pallanuoto, Olimpiadi Rio 2016: la Serbia chiude il Grand Slam, Croazia scherzata in finale

Settebello-2-italia-pallanuoto-maschile-foto-pagina-facebook-fina-deepbluemedia.jpg

Quattro World League consecutive, il Mondiale di Kazan, due edizioni degli Europei: si chiude a Rio de Janeiro il Grand Slam della Serbia in questo quadriennio. La nazionale più forte al mondo è diventata anche campionessa olimpica battendo nella finale per l’oro la Croazia, vincitrice uscente. 11-7 il risultato in un incontro nel quale la banda di Savic ha distrutto completamente i cugini croati.

Dopo un inizio balbettante di Olimpiade, dove è sembrato che abbiano pagato un po’ la tensione, i serbi hanno addirittura scherzato tutte le avversarie nella fase ad eliminazione diretta. Spagna, Italia e Croazia, tre delle squadre più forti al mondo che soccombono ai danni di Filipovic e compagni. L’MVP della finale non può non essere un meraviglioso Dusan Mandic: strapotere fisico e tecnico per il mancino recchelino, a segno quattro volte in ogni modo possibile. Non basta un grande Sukno alla Croazia, questa volta costretta ad accontentarsi dell’argento.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB FINA / Deepbluemedia

Tag

Lascia un commento

Top