Pallanuoto femminile, Olimpiadi Rio 2016: il Setterosa si gioca la semifinale contro la Cina

Garibotti-Pallanuoto-Daniela-Bolla.jpg

Il torneo pallanuoto femminile alle Olimpiadi di Rio 2016 oggi entrerà nella fase decisiva ad eliminazione diretta. Tutte e otto le squadre partecipanti saranno impegnate questo secondo turno porterà le vincitrici alle semifinali.

In vasca, ovviamente, anche la nazionale italiana: reduce da tre vittorie nel girone contro Brasile, Australia e Russia nell’ordine il Setterosa si è garantito il miglior accoppiamento possibile e questa notte, alle ore 00.40 italiane, affronterà la Cina. La squadra asiatica è reduce da tre sconfitte e per ora non ha per nulla destato buone sensazioni. Vietato ovviamente abbassare la guardia ma per quanto visto nel girone preliminare la solidità della squadra e la sua profondità consegnerà alle azzurre il ruolo di favorite. La squadra è arrivata pronta e preparata all’appuntamento più importante, costruito passo dopo passo nell’ultimo quadriennio fino alla qualificazione nel Preolimpico di Gouda. Fino ad ora, se l’attacco pur segnando a sufficienza non ha impressionato, le azzurre hanno sempre costruito le loro prestazioni con una fase difensiva attenta e aiutata dall’ottimo apporto di Giulia Gorlero in porta. In attacco, ottima prima fase di torneo da parte di Arianna Garibotti, spesso e volentieri il terminale offensivo più ispirato nonostante l’ottimo match di Roberta Bianconi contro la Russia che può dare tanta fiducia.

Nel primo match di giornata gli Stati Uniti, fino ad ora schiacciasassi, affronteranno il Brasile: la squadra sudamericana, tecnicamente la meno adatta del lotto ad una competizione di questo tipo, non sembra avere speranza contro le statunitensi. Molto interessanti gli altri due quarti, con Australia e Ungheria chiamate ad una partita aperta a tutte le soluzioni tra le campionesse d’Europa in carica e la formazione dell’Oceania quarta agli ultimi Mondiali. Favori del pronostico per la Spagna, invece, nel quarto che vedrà le iberiche contrapposte alla Russia, capace di vincere solamente contro il Brasile nei primi tre match ma sempre molto insidiosa per tutti.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Daniela Bolla

Tag

Lascia un commento

Top