Mountain Bike, Olimpiadi Rio 2016: Marco Aurelio Fontana per confermarsi a podio

Marco-Aurelio-Fontana-Mountain-Bike-Romeo-Deganello.jpg

Dopo il bronzo conquistato Londra 2012, Marco Aurelio Fontana si presenterà al via della prova di mountain bike alle Olimpiadi di Rio 2016 come la punta di diamante della nazionale italiana per provare a confermare il risultato di quattro anni fa.

L’azzurro ha impostato la preparazione sull’obiettivo a Cinque Cerchi, rinunciando anche alla stagione del ciclocross per presentarsi al meglio in quella che potrebbe essere l’ultima occasione della carriera per conquistare il podio olimpico. Uomo da grandi appuntamenti, sa farsi trovare pronto al momento giusto e nonostante la concorrenza spietata potrebbe recitare un ruolo di assoluto protagonista nella gara che prenderà il via alle 17.30 italiane.

Le Olimpiadi sono la gara di Fontana, che a Pechino e Londra ha chiuso rispettivamente in quinta a e terza posizione. Ormai 31enne, ha l’esperienza e la maturità per confermare quanto di buono fatto nelle ultime due edizioni dei Giochi e la scelta drastica effettuata per investire nella prova odierna può lasciar ben sperare.

Difficile dire se Fontana abbia la condizione necessaria per andare a podio: in stagione, di fatto, non si è mai fatto trovare al top della condizione e gli scontri diretti con i rivali non sono un termine di paragone adeguato per valutare in maniera esatta il suo livello di competitività. Il percorso sembra essere adatto alle sue caratteristiche (simile proprio a quello di Londra) e anche questo potrebbe giocare a suo favore.

Il lombardo si presenterà sullo schieramento di partenza come outisder di lusso: sognare è lecito, sopratutto con uno specialista come lui di questo genere di gare. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: @Santo_Gianluca

Foto: Romeo Deganello

Tag

Lascia un commento

Top