Boxe, Olimpiadi Rio 2016: Katie Taylor ancora sconfitta! Finisce la leggenda dell’irlandese

Boxe-Katie-Taylor.jpg

La leggenda di Katie Taylor è probabilmente finita definitivamente quest’oggi ai Giochi Olimpici di Rio 2016: la campionessa olimpica di Londra 2012 e cinque volte campionessa mondiale era già stata sconfitta in due occasioni quest’anno, sia al torneo preolimpico che nella rassegna iridata, ma questa battuta d’arresto olimpica era davvero inaspettata. Opposta, in occasione dei quarti di finale della categoria 60 kg, alla finlandese Mira Potkonen, la trentenne ha ceduto per split decision alla veterana atleta nordica. In difficoltà sin dalla prima ripresa, Taylor ha provato a reagire nei due round successivi, ma il punteggio finale ha premiato la trentacinquenne Potkonen: 37-39, 38*-38, 39-37.

Il 2016, dunque, ha segnato la fine del regno di Taylor: prima delle sconfitte con l’azera Yana Alekseevna al preolimpico e con la francese Estelle Mossely ai Mondiali, l’invicibilità della fuoriclasse irlandese durava da oltre cinque anni, precisamente dal febbraio del 2011, quando fu superata dalla bulgara Denitsa Eliseeva in occasione del torneo internazionale “Strandža”. Allora, però, il verdetto destò molto scalpore per via dell’inclinazione particolarmente casalinga dei giudici, che premiarono l’atleta locale nonostante Taylor avesse dominato l’incontro. Il verdetto fu talmente sorprendente che l’arbitro, confuso, alzò per un attimo il braccio dell’irlandese, prima di incoronare Eliseeva. Nessun dubbio, invece, sui tre incontri persi quest’anno, che segnano il crollo spaventoso di una campionessa che per anni è sembrata inarrivabile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top