Atletica, Olimpiadi Rio 2016: Ashton Eaton senza rivali nel decathlon

Atletica-Ashton-Eaton-IAAF.png

Ashton Eaton


Dopo il trionfo olimpico di Londra 2012 e le due vittorie mondiali nelle ultime edizioni della competizione iridata, il ventottenne Ashton Eaton non può che essere considerato il favorito per il decathlon, la prova multipla maschile che avrà inizio quest’oggi con le serie dei 110 metri con ostacoli e si concluderà domani notte con i 1.500 metri. Lo statunitense, sulla carta, sarà piuttosto impegnato alle Olimpiadi di Rio 2016 in una gara con sé stesso per superare quota 9.000 punti, e magari ritoccare il suo primato mondiale da 9.045 punti, stabilito proprio un anno fa ai Mondiali di Pechino 2015. Da notare, oltretutto, che proprio Eaton sarò l’unico atleta presente ad essere già salito sun podio olimpico. Nel caso in cui dovesse riuscirci, l’atleta di Portlandi diventerebbe automaticamente uno dei grandi personaggi di questa competizione.

Medagliato di bronzo nelle ultime due edizioni della competizione, il cubano Leonel Suárez potrebbe centrare un incredibile tris di podi a cinque cerchi. I pretendenti alle medaglie, però, sono davvero tanti. pensiamo ad esempio al canadese Damian Warner, medagliato d’argento in occasione dell’ultima competizione iridata, ed al tedesco Kai Kazmirek, che invece si classificò terzo ai Mondiali di  un anno fa, o ancora all’olandese Eelco Sintnicolaas ed al possibile outider francese Kévin Mayer.

Il decathlon resta comunque una prova molto delicata, visto che gli atleti vengono sollecitati continuamente in sforzi diversi l’uno dall’altro. per raggiungere il podio finale è anche fondamentale la gestione delle proprie forze, in particolare per evitare eventuali infortuni che potrebbero guastare la festa di questa affascinante prova lunga due giorni, spesso ingiustamente poco considerata in Italia.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top