Tiro a volo, Europei Lonato 2016: Pellielo mai così male ma fiducioso per Rio

Pellielo-Tiro-a-volo-Pagina-FB-Pellielo.jpg

Cosa ti succede Johnny? Il tiratore di Vercelli classe 1970 ha mancato ben 34 piattelli dei 375 totali tra Coppa del mondo ed Europei. Percentuali mai viste che hanno portato in dote i due peggiori piazzamenti in World Cup con il 50° di Rio e il 28° di Baku. Nelle competizioni del Vecchio Continente l’azzurro aveva fatto peggio soltanto nel 2013 a Suhl, quando terminò 38°.

“Non sono per niente preoccupato, so che fa parte del mio processo di preparazione a Rio e sto sperimentando – ha dichiarato a La Gazzetta dello sport il plurimedagliato olimpico –  La strada è giusta: intanto stavolta godiamoci uno strepitoso Fabbrizi”. Impossibile dunque non avere fiducia in questo fuoriclasse che a Rio avrà come obiettivo quello di portarsi a casa la medaglia d’oro, l’unica che ancora manca nel suo inestimabile palmarés. E chissà che questo avvicinamento non entusiasmante non possa fornire quella serenità mancata quattro anni fa a Londra, quando Johnny venne scosso dalla morte del padre Ugo.

Fenomeno dello sport azzurro da quasi 30 anni, innamorato del suo sport ma anche della religione, che lo guida e lo aiuta nei momenti difficili, il tiratore delle Fiamme Azzurre ha inoltre fatto sapere di voler reggere sino a Tokyo 2020.

Piazzamenti ultimi due anni: 

Giovanni Pellielo 

  1. 5° WC AL AIN 2015
  2. 1° ECH MARIBOR 2015
  3. 2° WCH LONATO 2015
  4. 2°  WCF NICOSIA 2015
  5. 50°  WC RIO DE JANEIRO 2016
  6. 28° WC BAKU 2016
  7. 23° ECH LONATO 2016 7^

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top