Rio 2016: il Kosovo ci sarà, arriva il riconoscimento ufficiale

Judo-Majlinda-Kelmendi.jpg

Il Kosovo è da oggi il centocinquesimo Paese membro del Comitato Olimpico internazionale, il cinquantesimo del continente europeo. Dopo il riconoscimento provvisorio del mese di Ottobre, infatti, il CIO ha deciso di ammettere ufficialmente il piccolo stato dell’est Europa nel mondo a cinque cerchi, autorizzando così i suoi atleti a prendere parte alle Olimpiadi a partire da Rio 2016.

La piccola repubblica, che nel 2008 ha dichiarato l’indipendenza dalla Serbia in maniera unilaterale, parteciperà così per la prima volta ai Giochi come stato indipendente, un evento epocale nella storia dello sport kosovaro, che già alle Olimpiadi brasiliane potrebbe puntare a conquistare una prima medaglia a cinque cerchi. Lo scorso anno, infatti, proprio a Rio de Janeiro, la judoka Majlinda Kelmendi si è laureata campionessa iridata della categoria 52 kg, offrendo il primo oro mondiale della storia al suo Paese. Quest’anno, Kelmendi ha replicato vincendo Europei e Mondiali, ed è oramai considerata l’icona sportiva di tutto il Kosovo, tanto che, in occasione della sua seconda medaglia d’oro iridata, le strade della capitale Priština sono state invase a mo’ di vittoria in un Mondiale di calcio.

Ricordiamo che, a Londra 2012, l’Albania aveva concesso a Majlinda Kelmendi e ad altri atleti kosovari di partecipare ai Giochi sotto la propria bandiera, grazie al passaporto albanese che viene facilmente concesso ai cittadini di quel Paese.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top