Basket: i criteri di qualificazione a Rio 2016


Mancano ancora due anni alle Olimpiadi di Rio 2016, ma il cammino delle nostre nazionali di basket verso questo grande appuntamento è già cominciato. Sia la squadra maschile sia quella femminile hanno in testa come unico obiettivo quello di partecipare all’evento a Cinque Cerchi, ma per farlo il percorso è ancora molto lungo e sarà necessario far bene ai prossimi Europei.

Partiamo dai ragazzi di coach Pianigiani, che quest’estate affronteranno le qualificazioni all’Eurobasket 2015, che si terrà in Ucraina. Un appuntamento troppo importante e assolutamente da non sbagliare, perché la partecipazione alla rassegna continentale è fondamentale per tenere in vita il sogno olimpico. L’Italia è stata sorteggiata con Russia e Svizzera e quindi ci giocheremo la qualificazione con i russi, ma va ricordato come dal questa edizione l’Europeo sia stato ampliato a ventiquattro squadre e che quindi c’è tutto lo spazio per centrare la qualificazione, visto che passano le prime di ogni girone e le sei migliori seconde. Difficilmente in estate vedremo i giocatori NBA con la maglia azzurra (forse solo Datome), ma potremo contare sicuramente su Daniel Hackett, infortunato negli ultimi Europei e sulla definitiva esplosione dei vari Gentile, Melli e Polonara.

Ipotizzando la nostra partecipazione ad Euro 2015 (sarebbe una catastrofe non esserci) a questo punto dovremo lottare per entrare almeno tra le prime sei della rassegna continentale. Le due finaliste si qualificano direttamente ai Giochi, mentre le altre quattro dovranno partecipare al torneo di qualificazione a dodici squadre che permetterà ad altre tre nazionali di volare in Brasile. Quasi sicuramente questa è l’ultima grande occasione per la generazione dei Gallinari, Bargnani e Belinelli per riportare nell’élite mondiale la nostra pallacanestro, che non partecipa ad un Olimpiade dal 2004, quando fummo d’argento ad Atene.

 

Discorso simile va fatto anche per la squadra femminile, allenata da coach Roberto Ricchini, che si troverà nel mese di giugno ad affrontare la fase di qualificazione all’Eurobasket dell’anno prossimo. Le azzurre sono state sorteggiate con Lettonia, Estonia e Portogallo e quindi non dovrebbero avere il minimo problema ad arrivare prime nel loro girone o comunque ad essere tra le migliori cinque seconde.

Una volta qualificata l’Italia dovrà entrare tra le migliori cinque per avere almeno una chance di esserci in Brasile nel 2016. Infatti solamente la vincitrice degli Europei si qualificherà direttamente mentre le altre quattro parteciperanno al consueto torneo di qualificazione che permette a ben cinque squadre di ottenere il pass olimpico e che di solito è dominato dalle formazioni europee. L’Italia non partecipa all’Olimpiade dal 1996, ma l’attuale nazionale può riuscire anche in questa impresa.

 

Resta il rammarico di non poter vedere nessuna delle due squadre ai Mondiali di quest’anno. Sia uomini che donne hanno assaporato la qualificazione alla rassegna iridata fino alla fine, ma sono rimaste in entrambi i casi le prime escluse dagli ultimi Europei. Una grande delusione, che ora deve essere trasformata in voglia di riscatto e di rivincita, perché a Rio 2016 vogliamo esserci.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto da repubblica.it

 

Lascia un commento

scroll to top