Calcio, Giovine Italia: le promesse azzurre verso Rio

oa-logo-correlati.png

Altro appuntamento con Giovine Italia, rubrica dedicata alle promesse dei vari sport in ottica Rio 2016. E’ la volta del calcio, che – per la verità – per volare Brasile deve ancora qualificarsi. L’avvio della nuova selezione guidata da Gigi Di Biagio, tuttavia, è parso convincente: adesso ci sono davanti tre anni per riscattare la delusione della mancata partecipazione a Londra 2012.

Ma chi saranno gli azzurrini sul quale l’Under 21 (23 parlano di rassegna a Cinque Cerchi) punterà in futuro? I nomi, più o meno, sono quelli del nuovo corso. Ovvero, dal 1993 in giù. Nicola Leali, di proprietà della Juventus, è un ottimo prospetto in porta, così come Alessio Romagnoli per la difesa. Nonostante l’età, il romanista classe 1995 vanta già qualche presenza in Serie A. Bryan Cristante, coetaneo di Romagnoli, ha invece già esordito in Champions League e crescerà in questa stagione alle spalle di Riccardo Montolivo nel Milan. Ha fornito impressioni positive, al di là della doppietta su rigore, Lorenzo Crisetig, interessante mix di personalità e talento a soli 20 anni.

Danilo Cataldi, centrocampista offensivo della Lazio, ha segnato due reti nella finale del Campionato Primavera e vanta enormi margini di miglioramento, mentre si attende la definitiva consacrazione di Domenico Berardi del Sassuolo. Infine, hanno destato buone impressioni nell’amichevole contro la Slovacchia Alberto Masi, Cristian Battocchio, Marco Benassi, Matteo Politano e Giammario Piscitella.

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: asromalive.it

 

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo di Facebook e qui per mettere ‘mi piace’ alla nostra pagina.

Lascia un commento

Top