MotoGp, GP Americhe 2017 – Marc Marquez: “Adoro la pista di Austin, è il miglior luogo dove riprendere dopo la gara in Argentina”

Marquez-7-Marco-Fattori.jpg

L’inizio di Mondiale MotoGp 2017, per Marc Marquez, è stato sicuramente negativo: uno scialbo 4° posto in Qatar, complice una scelta di gomma anteriore errata, ed uno zero in Argentina, laddove, cadendo quando era al comando della corsa, ha buttato via la possibilità di lottare quantomeno per la vittoria con Maverick Vinales. Tale scenario lo pone già ora, alla vigilia del terzo round stagionale, con le spalle al muro, obbligato ad ottenere i 25 punti in palio per ricucire, quanto più possibile, il distacco in classifica generale dal succitato Vinales e Valentino Rossi, rispettivamente ammontante a 37 e 23 lunghezze. Nell’ottica del raggiungimento di tale obiettivo, il calendario sembra tendere una mano al 24enne spagnolo della Honda: la sede del prossimo gran premio, in programma nel fine settimana, è il tracciato statunitense di Austin, laddove Marquez ha fino ad ora sempre dominato la contesa. Sono infatti 4, su altrettante gare disputate in quella sede, le affermazioni del pilota iberico, che non ha mai lasciato scampo alle velleità altrui, dominando ogni edizione e vincendo con ampio margine tutte le precedenti apparizioni della MotoGp in Texas. Tra queste, la più significativa è senza dubbio quella risalente al 2013, che corrisponde alla prima affermazione assoluta di Marquez nella “top class”.

Dalle parole, rilasciate al sito MotoGp.com, traspare tutta la voglia del campione del mondo in carica di lasciarsi alle spalle il periodo duro vissuto in questo inizio di 2017: “Dopo la gara in Argentina, sono felice di arrivare su un circuito che adoro, anche se ovviamente avrei preferito giungerci in una posizione di classifica migliore. In ogni caso, un altro week-end di gara sta per incominciare, e daremo il 100% per riuscire a salire per la prima volta sul podio in questa stagione. Ho grandi ricordi ad Austin, e per quanto mi riguarda è una delle sedi più apprezzate tra quelle presenti in calendario. Mi piace il layout del tracciato, in quanto ha diverse sezioni che lo compongono, curve con differenti caratteristiche e molteplici cambi di pendenza. Apprezzo inoltre lo stile americano, con il pubblico che viene per godere dell’azione in pista e divertirsi con essa“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

davide.brufani@oasport.it

Foto: Marco Fattori

Lascia un commento

Top