Motocross, GP Trentino 2017 – Antonio Cairoli: “Una delle più belle gare di tutta la mia carriera. Davvero emozionante vincere qui, dove ci sono poche traiettorie per passare…”

Tony-Cairoli2-KTM-images-Red-Bull-Content-Pool.jpg

Troppo stanco, troppo profonde le emozioni pulsanti nel suo animo – ancora dolcemente scosso – per poter parlare a lungo ai microfoni e tradurre compiutamente l’incredibile pagina di storia del Motocross appena scritta. Tony Cairoli, a Pietramurata (Trentino Alto Adige), teatro della quinta tappa del Mondiale MXGP 2017, è stato protagonista di un’autentica impresa; non tanto per la vittoria di Round che gli ha permesso di guadagnare due punti su Tim Gajser nel Campionato, quanto per come l’ha conquistata.

In gara-1, il pilota di Patti aveva ottenuto l’holeshot e, dopo un botta-e-risposta nel primo giro con la Tabella Rossa slovena, non aveva mai mollato la prima posizione. Oggi in gara-2, TC222 ha regalato uno spettacolo memorabile a tutti i fortunati spettatori della gara di Arco: caduto alla prima curva quando era secondo, il messinese si è ritrovato 15° al termine del primo giro. Da quel momento, ha però dato il via ad una rimonta fantascientifica su una pista con poche traiettorie a disposizione dei crosser.

Queste le poche, ma molto significative parole di Tony Cairoli rilasciate appena conclusa la seconda manche del GP del Trentino. “E’ stata una delle più belle gare di tutta la mia carriera! Quando sono caduto mi sono detto che sarei comunque dovuto salire sul podio. Poi, una volta ottavo, ho visto il gruppo di vertice lì davanti e ho capito che avrei potuto prendere Bobryshev. E’ stato davvero emozionante vincere, soprattutto su una pista dove ci sono poche traiettorie per passare”.

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: KTM images/Red Bull Content Pool

Lascia un commento

Top