Karate, Premier League Rabat 2017: l’Italia convince nel femminile. Dominio nel kata, passi avanti nel kumite

Karate-Viviana-Bottaro-Fijlkam.png

Si è conclusa ieri la quarta tappa della Karate Premier League, in scena a Rabat. Buona prestazione dell’Italia che ha portato a casa quattro medaglie, tutte in campo femminile. Ancora una volta le azzurre si confermano al top nel kata, dove è arrivato l’oro di Viviana Bottaro e il bronzo Terryana D’Onofrio. Questa specialità, visto il trend stagionale, sembra quella in cui l’Italia può centrare più medaglie, anche per il resto dell’anno. Nel kumite invece si sono visti dei passaggi in avanti incoraggianti, dopo il flop dell’ultima tappa. Silvia Semeraro ha conquistato infatti l’oro nella categoria 68 kg, mentre Sara Cardin, continua la striscia di podi con il bronzo nei 55 kg.

Differente il discorso in ambito maschile, dove pesano le assenze di atleti del calibro di Mattia Busato e Luigi Busà. Il risultato migliore in Marocco è il quinto posto di Mattia Pampaloni nel kumite 60 kg. Gli altri azzurri sono usciti nei primi round di qualificazione, non incidendo nel torneo.

Il prossimo appuntamento stagionale sarà quello degli Europei di Kocaeli, in Turchia, che si terranno dal 5 al 7 maggio. L’Italia potrà ben figurare nella rassegna continentale e con una formazione al completo, ci si può aspettare un discreto numero di medaglie.

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Tag

Lascia un commento

Top