Judo, Europei 2017: settimo posto con molti rimpianti per Edwige Gwend

Judo-Edwige-Gwend-EJU-2.jpg

È in corso di svolgimento il final block della seconda giornata dei Campionati Europei di judo 2017, organizzati sui tatami della capitale polacca, Varsavia.

Dopo la vittoria per shido al golden score sulla spagnola Isabel Puche, e la sconfitta ai quarti di finale contro la slovena Tina Trstenjak per un waza-ari al golden score, l’azzurra Edwige Gwend è tornata sul tatami per i ripescaggi della categoria 63 kg, dove ha affrontato l’israeliana naturalizzata britannica Alice Schlesinger. Purtroppo per Gwend, il match ha ricordato molto quello dei quarti di finale, con un equilibrio tra le due concorrenti rotto solamente al golden score da un waza-ari di Schlesinger.

Gwend chiude dunque la rassegna continentale al settimo posto, e con molti rimpianti: dopo aver sfiorato la vittoria su Trstenjak ai quarti ed aver disputato un buon match anche ai ripescaggi, è arrivata la beffa del forfait della francese Clarisse Agbegnenou in semifinale. È dunque molto probabile che Schlesinger si sia già messa al collo il bronzo, a meno che la vicecampionessa olimpica non riesca in un recupero lampo dal non precisato infortunio.

La finale della categoria vedrà dunque l’altra francese Margaux Pinot, che ha approfittato del forfait della connazionale, sfidare la fuoriclasse slovena Tina Trstenjak, che ha sconfitto per ippon la tedesca Martyna Trajdos nell’altra semifinale. La teutonica combatterà per il bronzo contro l’austriaca Kathrin Unterwurzacher, che ai ripescaggi ha steso la russa Ekaterina Valkova.

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA NOSTRA DIRETTA

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: EJU

Lascia un commento

Top