Judo, Europei 2017: le speranze di medaglia dell’Italia per la rassegna di Varsavia

Judo-Majlinda-Kelmendi-Odette-Giuffrida.jpg

Un anno dopo le due medaglie di bronzo conquistate da Elios Manzi e Fabio Basile a Kazan’, l’Italia si presenta ai Campionati Europei di judo 2017 con la speranza di salire nuovamente sul podio. Senza i due medagliati della passata edizione, a Varsavia gli Azzurri avranno comunque la possibilità di brillare in diverse categorie.

L’indiziata numero uno per salire sul podio è sicuramente Odette Giuffrida (52 kg), reduce dalla medaglia d’argento olimpica. La romana potrà beneficiare della testa di serie numero sei, anche se resta da capire quale sarà il suo effettivo stato di forma dopo l’infortunio al ginocchio che non le ha permesso di disputare tornei in questa prima parte del 2017. Se si esclude la Golden League, ovvero la competizione continentale per club, Giuffrida tornerà a combattere direttamente agli Europei dopo Rio 2016, magari per prendersi la rivincita sulla fuoriclasse kosovara Majlinda Kelmendi.

Edwige Gwend (63 kg) è invece l’unica ad aver già ottenuto una medaglia europea a livello individuale, un argento conquistato nel 2010 a Vienna. Dopo tre quinti posti nelle ultime quattro edizioni, l’azzurra nativa del Camerun spera di poter rinnovare l’appuntamento con il podio, anche se sulla carta le prime due posizioni sembrano riservate alla slovena Tina Trstenjak ed alla francese Clarisse Agbegnenou. Tra le possibilità di medaglia al femminile anche Assunta Galeone, che sarà accreditata della testa di serie numero otto nella categoria 78 kg.

Per quanto riguarda il settore maschile, le principali speranze di medaglia italiane sono legate alla categoria 81 kg. Dopo il quinto posto olimpico, il toscano Matteo Marconcini ha acquisito un blasone internazionale che gli permette di puntare in alto in questa categoria sicuramente molto densa. Con lui ci sarà anche Antonio Esposito, che dopo i tanti successi nelle categorie giovanili proverà a conquistare una prima medaglia anche tra i senior, partendo comunque da una posizione di outsider. Per quanto riguarda gli altri atleti, una medaglia rappresenterebbe oggettivamente una grande sorpresa.

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

Lascia un commento

Top