Golf, European Tour 2017: Bubba Watson al comando dopo il primo giro allo Shenzhen International. Bene Manassero, 11°

Bubba-Watson-Golf-Twitter-European-Tour.jpg

Dopo il primo giro dello Shenzhen International, in corso di svolgimento al Genzon Golf Club, in testa al leaderboard troviamo Bubba Watson. L’americano, la cui presenza spicca all’interno del field, si è destreggiato molto bene sul percorso par 72, chiudendo con 66 colpi. Dopo il bogey alla terza buca infatti, il numero 22 del ranking mondiale ha inanellato cinque birdie ed un eagle per un totale di -6. Watson è stato anche fortunato: essendo partito molto presto, è riuscito a chiudere il giro prima che il gioco venisse sospeso per circa due ore (dalle 14 alle 16 locali), per via di un forte temporale abbattutosi sulla località cinese. La sospensione ha ovviamente condizionato le partenze del pomeriggio. Sono molti infatti, i giocatori che non sono riusciti a completare il primo giro, sospeso per oscurità. Per loro è prevista una fatica supplementare nella giornata di domani.

Al secondo posto, a -5, c’è un gruppo di cinque giocatori, tutti riusciti a concludere il proprio giro. Si tratta del francese Grégory Bourdy, del tedesco Maximilian Kieffer, del thailandese Thongchai Jaidee e dei sudafricani Dean Burmester e Haydn Porteous, quest’ultimo autore di ben sei birdie nelle seconde nove, tre dei quali arrivati nelle ultime tre buche. Ad un colpo di distanza, quattro giocatori tra cui il danese Thorbjorn Olesen e l’austriaco Bernd Wiesberger, fermatisi a due buche dalla conclusione del giro.

Tante difficoltà anche per i giocatori italiani. Il meglio piazzato è Matteo Manassero, all’undicesimo posto a -3, al pari tra gli altri dell’inglese Tommy Fleetwood. Il giocatore veneto ha realizzato tre birdie nelle prime nove, e riprenderà domani con le ultime quattro buche del primo giro. A +1 invece, troviamo Renato Paratore. La sospensione è arrivata nel momento peggiore, a due buche dalla fine, perché dopo tre bogey nelle prime nove, era in ripresa con due birdie nella seconda parte di giro. Anche Edoardo Molinari dovrà recuperare le ultime due buche. Il suo score però è di +2 dovuto ad un doppio bogey alla buca 13. Un colpo più indietro infine, Nino Bertasio, unico italiano ad aver completato il proprio giro, che paga due doppi bogey, alla 5 ed alla 17.

 

Foto: Twitter European Tour

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top