Giro d’Italia 2017: Diego Rosa e le opportunità al Team Sky. Sarà un semplice gregario?

Ciclismo-diego-rosa-sky-fb-rosa.jpg

Il Team Sky sarà senza ombra di dubbio una delle squadre più attrezzate e forti in vista del Giro d’Italia del centenario: possono permettersi di schierare il campione olimpico Elia Viviani per le volate e due corridori come Geraint Thomas e Mikel Landa che proveranno ad inserirsi nella lotta per il podio e la Maglia Rosa, ipotesi rafforzata dalle ottime prestazioni del Tour of the Alps.

Tra i corridori in maglia nerazzurra ci sarà anche Diego Rosa, al primo grande giro con la formazione britannica. Il piemontese, ex Astana, si presenterà in Sardegna come gregario di qualità per Thomas e Landa. Già ieri alla Freccia Vallone ha dimostrato di potersi ben comportare in questo ruolo, guidando i propri compagni nelle fasi calde della corsa per poi garantirgli la possibilità di giocarsi al meglio le proprie possibilità. Fino ad ora, Diego non è mai riuscito ad essere capitano in un grande giro e anche per questo il Team Sky difficilmente lo sfrutterà come punta per la classifica, nonostante i picchi elevati di rendimento.

Il Giro, però, potrebbe essere fondamentale per dimostrare le proprie potenzialità alla nuova squadra, che solitamente riesce a concedere la possibilità di esprimersi in base ai risultati. Basti pensare a Wout Poels, Mikel Landa e lo stesso Thomas, che negli scorsi anni hanno ricoperto proprio ruoli di gregariato prima di diventare le punte della squadra, con l’olandese che ha vinto la Liegi-Bastogne-Liegi nel 2016 e gli altri due che arrivano come punte a questo Giro.

Per Rosa potrebbe già esserci la possibilità di conquistarsi i gradi di capitano, eventualmente, per la Vuelta: scegliendo di cambiare squadra, l’azzurro ha consapevolmente accettato l’idea di una fase di transizione, ma già nel corso delle 21 tappe, in base anche alla classifica di Thomas e Landa, potrebbe ritagliarsi qualche fuga, per provare a vincere una tappa e dare peso alla candidatura da capitano. Senza dimenticare che nel 2018 avrà nei piani anche la Liegi-Bastogne-Liegi: il percorso di Rosa alla Sky, finalmente, è pronto ad iniziare. 

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: Facebook Diego Rosa

Tag

Lascia un commento

Top