Ginnastica, Europei 2017 – La preview del volteggio: Maria Paseka super favorita, lotta per il podio. Che rimpianti per Sofia Busato!

Maria-Paseka.png

Gli Europei 2017 di ginnastica artistica sono dietro l’angolo. A Cluj-Napoca (Romania) è tutto pronto per ospitare la massima rassegnale continentale della Polvere di Magnesio. Spettacolo annunciato in una delle grandi culle di questo sport che torna a ospitare la competizione dopo 60 anni dalla prima e unica volta.

Quest’anno sono in palio 5 titoli per quanto riguarda il settore femminile: quello all-around e i quattro delle singole specialità. Non è infatti prevista la gara a squadre che, di riposo nell’anno post-olimpico. Scenderanno in pedana esclusivamente le seniores. Quali sono le favorite di ogni singola gara e chi salirà sul podio? Analizziamole ai raggi X. Arriva l’ora del volteggio, nel corso della giornata parleremo delle varie specialità.

 

VOLTEGGIO:

Un solo grande nome, quello della favorita designata che sulla carta non dovrebbe aver alcun problema a imporsi. Maria Paseka, Campionessa del Mondo in carica e argento alle Olimpiadi di Rio 2016 dove venne sconfitta solo dal fenomeno Simone Biles, è stata convocata in extremis (preferita a Daria Spiridonova, iridata alle parallele) e dovrebbe imporsi con buona probabilità.

C’è però incertezza sul suo stato di forma e sui salti che porterà in gara. Se anche sarà al 70% partirà comunque con l’oro al collo, semplicemente da confermare. Ha vinto gli Europei due anni fa (chiamata davvero all’ultimo secondo, sostituendo una compagna infortunatasi alla vigilia della competizione) e non sembrano esserci avversarie per questa russa tutto cuore e talento.

Il parterre sconta anche l’assenza di Giulia Steingruber (plurimedagliata continentale e bronzo a cinque cerchi, out per infortunio) e non è dei più ricchi (anche se devono essere ancora dichiarate tutte le ragazze che esibiranno i due salti) e questo non fa che creare i rimpianti in casa Italia: Sofia Busato aveva tutte le carte in regola per centrare la Finale di Specialità e probabilmente anche di lottare per una medaglia dopo il quarto posto della passata stagione. Purtroppo il crociato ha fatto un brutto scherzo all’azzurra durante il primo allenamento a Cluj-Napoca e dovrà guardarsi la gara dagli spalti.

Per il podio sarà lotta aperta tra le britanniche Ellie Downie (argento l’anno scorso) e Claudia Fragapane, sempre reattiva alla tavola e finalista proprio a Berna 2016 proprio come la slovena Teja Belak e l’ungherese Zsofia Kovacs. Attenzione anche a Tjasa Kysselef ma le contendenti per la finale potrebbero aumentare, vedremo le starting list.

 

Lascia un commento

Top