Ginnastica, Europei 2017 – Domani l’Italia in gara: Maggio, Mori, Grisetti a caccia di Finali. Le ambizioni e la forma delle azzurre

Lara-Mori-Roma.jpg

Domani l’Italia scenderà in pedana per il turno di qualificazione degli Europei 2017 di ginnastica artistica. A Cluj-Napoca (Romania) tre azzurre proveranno a farsi largo nella competizione, priva di alcune grandi stelle internazionali ma comunque con un parterre di altissimo livello.

L’infortunio di Sofia Busato, che si è rotta il crociato durante il primo allenamento in Transilvania, ha abbassato notevolmente le speranze di medaglia della nostra Nazionale che ora si appoggia a Lara Mori, Giada Grisetti e Martina Maggio per provare ad agguantare delle Finali di Specialità.

Lara e Giada saranno impegnate nella seconda suddivisione (ore 12.30), partendo dalle parallele asimmetriche. Sugli staggi è proprio la Grisetti, l’anno scorso presente agli Europei under 16 ma con il body della Svizzera, a essere una valida carta: entrare tra le migliori otto è molto complesso ma comunque ci si può provare visto che in stagione ha sempre girato in zona 14 punti, un po’ la soglia per provare a fare la differenza. Giada è dotata anche di un eccellente doppio avvitamento al volteggio e al corpo libero si fa apprezzare per eleganza: sicuramente sarà in corsa anche per entrare tra le migliori 24 del concorso generale, proprio come la nostra capitana.

Lara ha partecipato agli ultimi due Mondiali, è stata riserva alle Olimpiadi di Rio 2016 e questa volta avrà una ghiotta occasione per fare bene. A Roma ha piazzato un grandissimo corpo libero ed è proprio al quadrato che può certamente ambire a un posto tra le grandi: dovrà essere perfetta, interpretare al meglio la propria coreografia, eseguire delle diagonali d’eccellenza. Per la finale del concorso generale se la dovrà vedere con la compagne di squadra: il semplice avvitamento al volteggio e delle parallele ancora da perfezionare (vedremo se a Cluj proporrà l’esercizio completo) potrebbero toglierle qualcosa.

In terza suddivisione, invece, toccherà a Martina Maggio (ore 15.30). La brianzola girerà da sola ma avrà il supporto morale di Sofia Busato che anche in prova podio l’ha aiutata a preparare gli attrezzi. Al suo debutto tra le grandi, dopo l’oro al volteggio della passata stagione, ha delle serie chance alla trave ma dovrà stare attenta a non cadere come invece ha fatto a Jesolo e a Roma. Considerato il D Score di cui è in possesso e la sua abilità potrebbe essere la grande outsider della competizione. Attenzione al suo dty alla tavola e alla strenua difesa sugli staggi, lotterà anche per entrare tra le 24 del giro completo.

 

Lascia un commento

Top