Champions League, Juventus stai attenta alla remuntada: il Barcellona sa come si fa! Ritorno dei quarti di finale da brivido

Buffon-Italia-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

La Juventus è a un passo dall’ingresso tra le fantastiche quattro d’Europa ma l’ultimo ostacolo è quello dei più ardui: il Barcellona nella bolgia del Camp Nou, chiamato a una remuntada da leggenda dopo il 3-0 dell’andata in favore di Buffon e compagni. Il ritorno dei quarti di finale della Champions League si preannuncia particolarmente acceso e i bianconeri non possono dormire sonni tranquilli.

Il motivo è presto detto: i blaugrana sanno come si fa una rimonta, sono capaci di ribaltare un risultato impossibile, soprattutto se spinti dal calore del proprio pubblico che crede più che mai in un’impresa dei ragazzi di Luis Enrique. La corazzata catalana, guidata dal tridente offensivo MSN, è in grado di fare malissimo a qualsiasi retroguardia ma la difesa di questa Juve è arcigna, solida, quasi impenetrabile, un muro che non ha ancora preso un gol nelle tre partite a eliminazione diretta giocate in questa Champions League.

Buffon il capitano tra i pali, capace di miracoli come quello su Iniesta allo Stadium la scorsa settimana, dirigerà il quartetto con Chiellini e Bonucci al centro, Alex Sandro e Dani Alves sulle fasce. Un pacchetto di estrema qualità ma al Camp Nou può succedere davvero di tutto e non bisogna mai dare nulla per scontato.

Un mese fa tutti davano per morto il Barcellona che invece ha saputo risorgere dall’incredibile 4-0 incassato a Parigi: il PSG era convinto di avercela fatta, a maggior ragione quando ha segnato il gol dell’1-3, ma negli ultimi dieci minuti i padroni di casa si sono scatenati, hanno marcato il 6-1 e sono entrati di diritto nell’epica del calcio internazionale. Quella volta Cavani e compagni persero letteralmente la testa, cosa che la Juventus non è solita fare: difficile che i ragazzi di Allegri vadano così in confusione ma contro il dominio territoriale e la forza propulsiva di Messi e compagni non sarà comunque facile.

I Campioni d’Italia partono con tutti i favori del pronostico, sono a un passo dalla qualificazione alle semifinali, ma non devono prendere sottogamba l’impegno in terra catalana: segnare un gol, o addirittura due come ha chiesto il Conte Max, chiuderebbe davvero la pratica. Attenzione per 90′ senza lasciare nulla al caso per poi scatenarsi nei festeggiamenti e continuare a sognare la Coppa dalla grandi orecchie.

 

Tag

Lascia un commento

Top