Champions League 2017, Barcellona-Juventus: le statistiche ed i precedenti. I bianconeri nel fortino del Camp Nou con la miglior difesa della competizione

profilo-twitter-Champions-League-1.jpg

Ci siamo. Il 19 aprile alle ore 20:45 la Juventus di Massimiliano Allegri scenderà in campo contro il Barcellona per il ritorno dei quarti di finale di Champions League 2017.  La Juve punta a raggiungere la 12esima semifinale, partendo da una condizione di vantaggio (3-0) grazie alla doppietta di Paulo Dybala ed al gol di Giorgio Chiellini nell’andata dell’11 aprile allo Stadium. I blaugrana, però, hanno nel Camp Nou una specie di fortino ricordando la rimonta da record contro il Paris Saint-Germain (6-1) dopo aver perso 4-0 a Parigi. Andiamo dunque ad analizzare i precedenti nella fase ad eliminazioni diretta, tra le due squadre, e le statistiche.

I PRECEDENTI

Prima della gara dell’11 aprile, la settima e ultima volta in cui le squadre si erano incontrate risaliva alla finale di Champions League del 2015 a Berlino. Grazie alla vittoria per 3-1, il Barcellona ha vinto il massimo trofeo continentale per la quinta volta. Dopo il gol di Ivan Rakitić al 4′, Álvaro Morata ha portato il risultato in parità al 55′, ma Luis Suárez (68′) e Neymar (90’+7′) hanno chiuso i conti. Per i blaugrana è stato il quarto successo nella competizione in dieci anni. Quella di Berlino è stata la terza vittoria del Barça contro la Juve, la prima dal 1991. Nell’anno citato i catalani allenati da Johan Cruyff superarono in casa la Juventus di Gigi Maifredi per 3-1 in semifinale di Coppa delle Coppe. I bianconeri passarono in vantaggio con Pierluigi Casiraghi (12′), ma gli spagnoli ribaltarono lo score con Hristo Stoichkov (56′ e 60′) e Goikoetxea (76′). Nonostante la vittoria al ritorno per 1-0 con gol di Roberto Baggio (61′), la Juve non passò il turno. L’altro confronto risale ai quarti di finale di Coppa dei Campioni 1985/86. Anche in quell’occasione, ad imporsi furono gli iberici. All’andata il Barça  vinse 1-0 al Camp Nou grazie al gol di Julio Alberto, mentre la gara di ritorno si chiuse 1-1 con reti di Steve Archibald (30′) e Michel Platini (44′). L’unica vittoria della Juve in un doppio confronto contro il Barça è stata nei quarti di finale della stagione 2002/03.  L’andata a Torino terminò 1-1 con reti di Paolo Montero (16′) e Javier Saviola (78′). Al ritorno la marcatura di Xavi Hernández (66′) vanificò il vantaggio di Pavel Nedvěd (53′) portando la sfida ai supplementari, con la Juve in dieci per l’espulsione di Edgar Davids al 79′. Al 114′, però, il subentrato Marcelo Zalayeta siglò il gol che mandò i torinesi in semifinale.

LE STATISTICHE

BARCELLONA

Il Barça è ai quarti di finale per la decima stagione consecutiva, un record. Il bilancio ai quarti di Coppa dei Campioni è 14 vittorie e  4 ko, con due sconfitte maturate nelle ultime tre stagioni sempre contro l’Atlético Madrid. Prima di uscire contro la squadra di Simeone nel 2014, l’ultima eliminazione ai quarti risaliva al 2002/03, proprio contro la Juve.

Battendo il Paris Saint-Germain per 6-1 al ritorno degli ottavi, il Barcellona è diventato la prima squadra nella storia della UEFA Champions League a qualificarsi al turno successivo dopo uno svantaggio di quattro gol all’andata. Il Deportivo La Coruña deteneva il precedente primato quando nei quarti di finale del 2003/04 aveva ribaltato il 4-1 dell’andata contro il Milan con un 4-0 in casa al ritorno. Dall’arrivo di Luis Enrique, il Barça ha vinto tutte e 15 le partite casalinghe. La compagine non perde in casa da 20 gare nella competizione e ha iniziato la serie positiva nel settembre 2013 (19 vittorie, 1 sconfitta). Il 6-1 contro il club francese è stato il 15esimo successo interno consecutivo del Barcellona.

Guardando al bilancio con le italiane nel doppio confronto il computo è: 8 successi e tre sconfitte. L’ultimo confronto al Camp Nou contro una squadra italiana è stato nettamente appannaggio degli iberici: 6-1 contro la Roma. Complessivamente i blaugrana in casa contro le formazioni del Bel Paese hanno ottenuto 14 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte. In generale, il Barcellona non perde in casa da 12 partite contro squadre italiane, con nove trionfi. Inoltre, è reduce da quattro successi interni consecutivi contro le formazioni di Serie A, con 16 gol segnati e tre subiti.

Ai calci di rigore il Barça ha una storia favorevole in Europa: 
5-4 contro KKS Lech Poznań, secondo turno di Coppa delle Coppe 1988/89
0-2 contro FC Steaua Bucureşti, finale di Coppa dei Campioni 1985/86
5-4 contro IFK Göteborg, semifinale di Coppa dei Campioni 1985/86
4-1 contro RSC Anderlecht, secondo turno di Coppa delle Coppe 1978/79
3-1 contro Ipswich Town FC, terzo turno di Coppa UEFA 1977/78
5-4 contro AZ Alkmaar, secondo turno di Coppa UEFA 1977/78.

JUVENTUS

È il 17esimo quarto di finale di Coppa dei Campioni  per la Juve, che ha un bilancio di 11 vittorie e 5 sconfitte. Si tratta del decimo nell’era della Champions League, ma appena il terzo nelle ultime sette partecipazioni. In questa edizione, la compagine di Allegri ha vinto tutte e quattro le partite esterne, la più recente delle quali per 2-0 contro il Porto all’andata degli ottavi. In trasferta non ha subito gol tre volte, incassando un solo gol e segnandone 10. Inoltre, ha eguagliato la sua vittoria esterna più ampia  battendo 4-0 la Dinamo Zagabria alla seconda giornata del girone. La formazione italiana vanta la miglior difesa della competizione con sole 2 reti subite.

Il bilancio dei bianconeri nei doppi confronti contro squadre spagnole è di 8 successi e 6 ko, l’ultimo dei quali è stato favorevole contro il Siviglia nella fase a gironi (3-1). In generale in casa delle squadre di Liga i piemontesi hanno vinto 4 volte, pareggiato 5 e perso 15.

Ai rigori il club di Torino ha una tradizione di 3 vittorie e 3 sconfitte: 
2-3 contro AC Milan, finale di UEFA Champions League 2002/03
4-2 contro AFC Ajax, finale di UEFA Champions League 1995/96
1-3 contro Real Madrid CF, secondo turno di Coppa dei Campioni 1986/87
4-2 contro Argentinos Juniors, Coppa Intercontinentale 1985
1-4 contro Widzew Łódź, secondo turno di Coppa UEFA 1980/81
3-0 contro Ajax, quarti di finale di Coppa dei Campioni 1977/78

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da profilo twitter Champions League

Lascia un commento

Top