Volley – Isabelle Neris, la prima giocatrice trans in Brasile: “Mi ha ispirato Tifanny dall’Italia. Ora in una squadra femminile”

Pallone-Volley1.jpg

Nelle ultime settimane si è parlato molto di Tifanny Pereira Abreu, transgender che ha debutto nella Serie A2 di volley femminile dopo un passato importante nel settore maschile. Si è a lungo discusso su quanto fosse corretta la sua partecipazione al campionato e su quanto la sua presenza potesse spostare gli equilibri in favore della sua squadra.

Tifanny è stata una fonte di ispirazione per Isabelle Neris, anche lei trans brasiliana che gioca in Brasile. Ha esordito nell’ultimo weekend vestendo la casacca del Voleiras, un club delle leghe minori che prossimamente parteciperà alla Coppa Curitiba.

La sua storia è stata raccontata dall’autorevole Globo ed è stata rilanciata da World of Volley. Isabelle ha proprio ringraziato Tifanny tramite il quotidiano verdeoro: “È grazie alla sua caparbietà e alla voglia di giocare in una squadra femminile se io proseguo per realizzare il mio sogno”. La Neris è la prima transessuale a giocare in Brasile.

La 25enne ha ricevuto l’autorizzazione dalla FPV (Federazione Volley di Paranà, uno degli stati del Brasile). Le sono stati richiesti i documenti che attestavano il cambio di sesso civili.

 

Parabéns gurias, hoje foi tudo nosso.🏐😎😍 Agradecer aos outros times participantes. @gsvoleibol @conectvolei. @cwbvolei. 👏👏

Un post condiviso da Isabelle Neris (@isabelleneris) in data:

 

Aquele sol na laje ☀😎 #vemverao #verao2017 #guaratuba #carnaval #morena #solnalaje #trans #transbrasil #marquinha

Un post condiviso da Isabelle Neris (@isabelleneris) in data:

Lascia un commento

Top