Tirreno-Adriatico 2017, le pagelle della settima tappa: Dennis mette il turbo! Deludono Pinot e Dumoulin

C64xYx6WcAA5Mit.jpg

La Tirreno-Adriatico si chiude con una cronometro che regala la vittoria all’australiano Rohan Dennis, classifica generale a Nairo Quintana. Questi i voti dei protagonisti:

Rohan Dennis voto 9: una saetta sfreccia per le strade di San Benedetto del Tronto, si tratta del campione australiano Rohan Dennis. Una grande prestazione a cronometro che gli regala, oltre al successo di tappa, anche il secondo posto in classifica generale. Una Tirreno-Adriatico corsa sempre tra i primi ed ora arriva l’acuto finale. Una vittoria di alto livello, per uno dei cronomen più forti al mondo.

Jos van Emden voto 8: è stato per oltre due ore nel leader’s corner, sperando di portare a casa il successo. Purtroppo per lui, è arrivato nel finale Dennis, strappandogli la prima posizione. Resta comunque un ottimo secondo posto per l’esperto cronomen olandese, che ha dimostrato la grande attitudine in questa specialità.

Nairo Quintana voto 6 per la tappa, voto 10 complessivo: la tappa di oggi l’ha presa alla leggera, arrivando 45° a 41” dal vincitore. Non si tratta certo di una grande performance, ma dopo tutto non ne aveva bisogno. Si è gestito e ha amministrato il suo vantaggio nei confronti dei rivali. A livello generale dobbiamo invece dare il voto massimo al colombiano, che ha corso alla grandissima questa Tirreno-Adriatico, trovando la vittoria nella tappa regina e gestendo al meglio le restanti. Ha corso da campione e si merita tutto questo successo.

Tom Dumoulin voto 5: ci si aspettava sicuramente più da lui, che a cronometro dovrebbe trovare il suo terreno ideale. Invece è arrivata una prestazione deludente, con un 13° posto finale a 23” dal primato. Una prestazione che si allinea con una Tirreno-Adriatico che non lo ha mai visto protagonista.

Thibaut Pinot voto 4: il suo obiettivo era quello di mantenere la seconda posizione in classifica generale e ha fallito. Pinot non è stato all’altezza del livello di questa cronometro e da lui ci aspettava certamente un altro tipo di performance. Se vuole essere competitivo nei grandi giri, dovrà alzare il suo livello anche a cronometro.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Tirreno Adriatico

 

Lascia un commento

Top