Tennis, WTA Indian Wells 2017: Sara Errani lotta ma viene eliminata da Barbora Strycova al secondo turno

Sara-Errani-Pagina-FB-Supertennis.jpg

Niente da fare per Sara Errani nel WTA Premier Mandatory di Indian Wells 2017. L’azzurra è stata sconfitta dalla n.19 del mondo Barbora Strycova con il punteggio di 6-4 5-7 6-2 in due ore e 36 minuti di partita. Un match lottato quello dell’azzurra piegata dalla solita inefficienza dei turni in battuta (54% di punti ottenuti con la prima e 39% con la seconda) ed anche da una condizione fisica non eccellente.

L’avvio è da film dell’orrore per Sarita: break in apertura e sotto 3-1. La Strycova, sfruttando la poca incisività del servizio dell’azzurra,  dilaga portandosi sul 5-1. La Errani reagisce facendo valere il suo tennis in risposta e recuperando parzialmente i break di ritardo. Tuttavia, la ceca è abile a superare il momento di difficoltà facendo suo il parziale 6-4.

Nella seconda frazione la partita si fa decisamente combattuta: diversi scambi di break da una parte e dall’altra e l’italiana, dopo aver perso il turno in battuta del primo game, si scatena in risposta pareggiando e passando in vantaggio 3-1. Sfortunatamente la resa al servizio della nostra portacolori è, come al solito, assai deficitaria facilitando il rientro immediato della Strycova. Un saliscendi di emozioni coinciso con il 4-4. L’azzurra ha qualcosa in più e pur fallendo una palla break nel nono game, concretizza l’occasione nel dodicesimo aggiudicandosi il set (7-5).

Nella terza frazione l’avvio è similare al precedente: break della Strycova e controbreak immediato di Sara. La ceca, poi, sul 2-2 va avanti nello score mettendo a segno un splendido dritto sul break point. Avanti 4-2, dal 40-15, l’emiliana perde quattro punti consecutivi e la battuta nuovamente con la n.19 del ranking che chiude la sfida per 6-2.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da pagina facebook Supertennis

Tag

Lascia un commento

Top