Superbike, Round Thailandia 2017 – Jonathan Rea: “E’ stata meno semplice di ciò che è sembrato”

Rea-02-Superbike-FOTOCATTAGNI.jpg

Jonathan Rea ha completato, con il successo ottenuto in gara-2, un fine settimana thailandese praticamente perfetto. Il campione del mondo in carica ha infatti centrato una doppietta, dominando entrambe le manche senza dare alcuna possibilità di replica agli avversari, dopo aver ottenuto la pole position al Sabato in qualifica. Nonostante tale apparente facilità nel dimostrare la sua supremazia, Rea fa intendere come la corsa odierna sia stata più difficile di quanto il distacco finale inflitto agli inseguitori possa fare immaginare, ai microfoni di Sportmediaset: “Partendo dalla nona posizione non è stato semplice, ho dovuto fare probabilmente la mia miglior partenza di sempre. Arrivato sotto a Melandri ho avuto qualche difficoltà a superarlo, perché Marco andava forte nei tratti guidati. Una volta preso il comando della gara le cose sono volte al meglio per me, pur riscontrando in tale frangente qualche problema ai freni. Non posso comunque fare altro che ringraziare il team, che mi sta consentendo di fare la migliore partenza di campionato nella mia carriera. Sono felice“.

Piccola nota statistica: con il successo odierno, il quarto consecutivo in altrettante manche disputate fino ad ora nella stagione 2017, Rea diventa il primo pilota a conquistare entrambi i round di apertura del campionato, come non accadeva da 14 anni. L’ultimo a riuscirci fu l’inglese Neil Hodgson su Ducati nel 2003, che tra l’altro vinse quel Mondiale a fine anno. Che sia di buon auspicio per una riconferma ulteriore dell’alfiere di Kawasaki?

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top