Sci alpino, slalom Squaw Valley 2017: Holdener in testa, ma Shiffrin ha già vinto la coppa di specialità. Costazza settima

Shiffrin-Pier-Colombo.jpg

Verrebbe da dire “Clamoroso a Squaw Valley”. Nella prima manche dello slalom femminile sul tracciato californiano in testa non c’è la favoritissima Mikaela Shiffrin, ma la svizzera Wendy Holdener. Sono solo due, comunque, i centesimi che l’elvetica ha di vantaggio sull’americana, che ha perso molto nella parte centrale per poi andare in recupero dal secondo dosso al traguardo.

Shiffrin, però, può festeggiare la conquista della quarta coppa di specialità. Infatti l’americana sfrutta l’uscita della rivale Veronika Velez Zuzulova ed ora nessuna potrà raggiungerla. Una prima manche che ha visto uscire anche Nina Loseth e Frida Hansdotter, che si è praticamente fermata, risalendo anche a scaletta una porta e chiudendo con oltre cinque secondi di ritardo.

Attualmente in terza posizione c’è Petra Vlhova, che paga 42 centesimi dalla vetta. Dietro alla slovacca completano le prime cinque posizioni la ceca Sarka Strachova (+0.79) e l’austriaca Bernadette Schild (+1.19). Proprio dalla discesa di quest’ultima e probabilmente anche da quella di Shiffrin (partita con il pettorale numero 7) la pista si è rovinata molto con distacchi elevati per tutte le altre sciatrici.

In sesta posizione c’è Mikaela Kirchgasser (+1.48), che precede un’ottima Chiara Costazza, che nonostante le numerose buche sul tracciato si destreggia bene e alla fine paga “solo” 1.55. Completano le prime dieci posizioni la svizzera Melanie Meillard (+1.56), la svedese Emelie Wikstroem (+1.89), la svizzera Michelle Gisin (+2.04).

Appena fuori dalle prime dieci Federica Brignone, partita con il pettorale numero 32, che paga 2.33 dalla vetta. Più attardate Irene Curtoni (+2.83) e Manuela Moelgg (+2.86)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

foto: Pier Colombo

Tag

Lascia un commento

Top