NBA 2016/17: i risultati di giovedì 16 marzo. Lebron James trascina i Cavs contro Utah, Warriors travolgenti. Westbrook ancora in tripla doppia

basket-lebron-james-fb-lebron.jpg

L’allungo delle due capoliste in testa alle rispettive Conference caratterizza la notte NBA. I Golden State Warriors vincono in scioltezza 122-92 contro gli Orlando Magic, approfittando della grande serata di Klay Thompson, autore di 29 punti con 12/20 dal campo e 5/9 da tre, e del solito Steph Curry, capace di mettere a referto 25 punti e 9 assist. Bene anche Zaza Pachulia, in doppia doppia con 10 punti e 10 rimbalzi, e Draymond Green, autore di 9 punti, 11 rimbalzi e 6 assist. Grazie al successo odierno, i Warriors consolidano la leadership a Ovest tenendo a debita distanza i San Antonio Spurs, con cui si preannuncia una volata per il primato fino al termine della regular season.

Fanno festa anche i Cleveland Cavaliers, che superano 91-83 gli Utah Jazz alla Quicken Loans Arena grazie ad uno strepitoso Lebron James, che strapazza gli avversari con i suoi 33 punti e 10 rimbalzi, coadiuvato dal consueto partner Kyrie Irving (21 punti). Non basta in casa Jazz la prestazione straripante di Rudy Gobert, dominatore nell’area pitturata con 20 punti e 19 rimbalzi all’attivo.

Fa rumore il tonfo dei Toronto Raptors, spazzati via 102-123 all’Air Canada Centre dagli Oklahoma City Thunder, che ringraziano nuovamente Russell Westbrook, sempre più uomo dei record con la 34esima tripla doppia stagionale (24 punti, 10 rimbalzi, 16 assist). Brilla anche Victor Oladipo, autore di 23 punti e impeccabile dall’arco (3/3) in una serata in cui i Thunder tirano con 14/25 (56%) da tre punti. Sul fronte opposto, i 22 punti di DeMar DeRozan non sono sufficienti per tenere in partita i Raptors, che vedono così allontanarsi le prime posizioni a Est.

Sei giocatori in doppia cifra non bastano agli Atlanta Hawks per contrastare i Memphis Grizzlies, che espugnano la Philips Arena con un perentorio 91-103, sfruttando la serata di grazia di Mike Conley, autore di 22 punti e 12 assist, JaMychal Green, che realizza 14 punti e 12 rimbalzi, e soprattutto Marc Gasol, in tripla doppia con 18 punti, 10 rimbalzi e 10 assist. Il blitz ad Atlanta consente ai Grizzlies di avvicinarsi ai Los Angeles Clippers, sconfitti 129-114 dai Denver Nuggets, privi di Danilo Gallinari ma capaci di andare in doppia cifra con ben 7 degli 8 giocatori a referto.

Will Barton con 35 punti e un portentoso 7/10 da tre devasta le velleità di vittoria dei Clippers, ma l’mvp del match è Nikola Jokic, autore di una fantastica tripla doppia con 17 punti, 14 rimbalzi e 11 assist. I Clippers, privi di DeAndre Jordan e Blake Griffin, si affidano al solito Chris Paul (18 punti e 14 assist) e a JJ Redick (22 punti), ma non basta per contenere l’urto dei Nuggets, sempre più solidi all’ottavo posto ad Ovest. I Brooklyn Nets, infine, hanno la meglio 110-121 in casa dei New York Knicks grazie a Brook Lopez (24 punti) e Rondae Hollis-Jefferson (20 punti e 10 rimbalzi), vanificando i 22 punti di Derrick Rose nella serata che esclude forse in via definitiva i Knicks dalla corsa ai playoff.

Ecco il resconto dei risultati della notte NBA:

Cleveland Cavaliers-Utah Jazz 91-83

Toronto Raptors-Oklahoma City Thunder 102-123

Atlanta Hawks-Memphis Grizzlies 91-103

New York Knicks-Brooklyn Nets 110-121

Denver Nuggets-Los Angeles Clippers 129-114

Golden State Warriors-Orlando Magic 122-92

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

 Foto: Facebook Lebron James

Lascia un commento

Top