MotoGP, Marc Marquez: “Voglio vincere il titolo, i miei avversari saranno Rossi, Vinales e Pedrosa”

Marquez-4-FOTOCATTAGNI.jpg

Ci avviciniamo ad ampi passi al GP del Qatar, prima prova del Mondiale MotoGP 2017, ed è quindi il momento giusto per analizzare quello che ci aspetta con il Campione del Mondo in carica, Marc Marquez, uno dei grandi favoriti anche per la stagione che sta per iniziare.

Siamo a meno di due settimane dall’avvio del Campionato del Mondo 2017. Sensazioni? “Approcciamo la nuova stagione meglio rispetto a dodici mesi fa – ha spiegato il pilota catalano in una lunga intervista al sito ufficiale della MotoGP – ma non significa che i risultati saranno migliori. Posso dire che ci siamo preparati bene e io fisicamente e mentalmente sono al 100%, prontissimo a battagliare per il titolo”.

Com’è andata la pre-stagione? “A livello tecnico, come sempre, pretendo molto dato che ci si può sempre migliorare. Abbiamo lavorato tanto e raggiunto un livello ottimale per poter lottare subito per il podio nelle prime gare”.

Com’è cambiata la Honda rispetto all’anno scorso? “Ci sono diverse novità, specie a livello di elettronica, dato che il motore è diverso e abbiamo dovuto adattare parecchie cose. Il nostro lavoro è andato nella direzione del creare una base solida che possa andare bene per tutti i tracciati”.

Vedremo Marquez pronto a vincere già a Losail? “Vedremo. Avremo a disposizione un intero weekend per migliorare, ma saremo comunque in uno dei circuiti più difficili per noi. Non posso escludere niente e ce la metterò tutta per salire sul gradino più alto del podio”.

L’anno scorso abbiamo visto nove diversi vincitori di GP, sarà così anche nel 2017? “Non credo, ma ci saranno comunque tanti piloti che possono vincere, almeno quattro o cinque. Molto dipenderà dalle condizioni climatiche e dai rischi che vorranno prendersi”.

Quali saranno i rivali più accreditati? “Quelli di sempre, Rossi, Vinales o Pedrosa che ha avuto una pre-stagione molto consistente. Vedremo se Lorenzo sarà in grado di lottare sin dal Qatar, in quel caso ci sarà anche lui per il titolo”.

Quinta stagione in MotoGP, i giovani crescono e sono arrembanti. Si può dire che ormai Marquez sia un veterano? “In questo sport tutto avviene molto velocemente, ma non penso di essere già un veterano. Sicuramente ho un altro anno di esperienza e lo sfrutterò nel migliore dei modi”.

Quale Marc Marquez vedremo in questa stagione? “Dipenderà dalla situazione. Se sarò ponto darò il 100%, altrimenti gestirò il momento. La lezione più importante che ho appreso nel 2015, e che ho poi applicato nel 2016, è la costanza, dato che ci sono momenti nei quali bisogna rischiare e altri nei quali essere più prudenti”.

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top