LIVE – Sei Nazioni 2017, Scozia-Italia in DIRETTA 29-0. Quinta sconfitta per gli azzurri, Cucchiaio di Legno desolante

C36KlOiXAAI6Pzi1.jpg

Buongiorno amici di OASport e benvenuti alla DIRETTA LIVE di Scozia-Italia, match valido per l’ultima giornata del Sei Nazioni 2017 di rugby. Gli azzurri, dopo quattro sconfitte consecutive, cercano la prima vittoria nel torneo anche se sono già certi che chiuderanno all’ultimo posto: il Cucchiaio di Legno è ancora una volta nostro ma evitare lo 0 su 5 sarebbe importante per una squadra che ha alternate buone prestazioni (contro Inghilterra e Galles) a umiliazioni pesanti (vedasi Irlanda e Francia).

L’Italia proverà a centrare la prima vittoria stagionale nell’ultimo match del prestigioso torneo. Contro la Scozia abbiamo una buona tradizione: vedremo se riusciremo a ripeterci.. OASport vi propone la DIRETTA LIVE di Italia-Francia, calcio d’inizio fissato per le ore 13.30: tutti insieme per vivere la partita minuto dopo minuto in tempo reale. Buon divertimento a tutti.

 

SCHIACCIA IL TASTO F5 O FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI MOBILE PER AGGIORNARE LA PAGINA 

 

Grazie a tutti per averci seguito.

Chiudiamo la partita senza marcare un punto. Il nostro Sei Nazioni si conclude con 5 sconfitte, concedendo sempre il bonus ai nostri avversari! Si salva l’arrembante prestazione di Twickenham, per il resto davvero poco o nulla fino allo 0 totale di oggi. Non vinciamo nel Sei Nazioni da due anni!

Finisce qui. Scozia batte Italia 29-0. Azzurri totalmente insufficienti, spreconi con l’uomo in più quando erano vicini a segnare una meta. Quattro mete per gli scozzesi che ora possono sognare il secondo posto.

78′ Niente da fare, la Scozia ci ributta indietro. Due minuti al termine di un Sei Nazioni desolante.

76′ Rimessa laterale per l’Italia nei 22 avversari.

75′ L’Italia prova quantomeno a smuoversi da un vergognoso 0 nel tabellino.

Rusell trova anche la trasformazione: 29-0 per la Scozia.

Arriva così il punto di bonus per la Scozia che ora può sognare il secondo posto finale. Italia ancora a secco di punti dopo 74 minuti! Incredibile.

73′ E arriva la quarta meta. Allargano sulla destra, ci sorprendono e Seymour segna!

72′ Scozia a cinque metri dalla linea di meta… Tredicesima fase.

71′ La Scozia è in forcing totale. Settima fase, vogliono la quarta meta per il bonus!

70′ McLean calcia dai nostri 22, andiamo in rimessa laterale sulla trequarti. La Scozia sta spingendo.

67′ Scozia sui nostri cinque metri… Siamo davvero alle corde. E dopo 67 minuti non abbiamo ancora marcato punti.

65′ Ora girandola di sostituzioni tra le fila della Scozia. Cercano energie fresche per andare a caccia della quarta di meta e del punto di bonus con il quale potrebbero sognare il secondo posto finale. L’Italia prova a difendersi…

Ora la Scozia andrà alla caccia del punto di bonus. L’Italia è ormai spacciata: chiuderemo il Sei Nazioni senza vittorie, come nel 2016. Desolante…

Scozia-Italia 22-0.

62′ Russell firma anche la trasformazione.

61′ Meta della Scozia. Calcio lungo, gli azzurri provano ad arrivare sull’ovale spalla a spalla con due avversarie, il più lesto è Vissell che segna la terza meta per i padroni di casa.

60′ Finisce qui la superiorità numerica per l’Italia. Nuovamente 15 contro 15.

59′ Venditti super, recupera al volo in aria l’ovale calciato da Russell. Bel gesto tecnico ma purtroppo fine a se stesso. Noi calciamo nuovamente lungo e il pallone è ancora dei nostri avversari.

58′ Ora la Scozia attacca nei nostri 22. Incredibile come si sia capovolta la situazione… Ancora due minuti di superiorità numerica. L’Italia recupera palla e prova a risalire il campo.

56′ L’Italia ha ancora tre minuti di superiorità numerica, ma ora l’ovale è nelle mani scozzesi nella nostra metà campo… Non abbiamo sfruttato un vantaggio importantissimo…

54′ Scarico per Hoag, gran pedata e l’ovale esce sui trequarti campo scozzese. Rimessa laterale per l’Italia, è tutto da ricostruire.

54′ L’Italia lotta bene in mischia, la Scozia non riesce a ripulire…

53′ Mischia a introduzione scozzese sui 5 metri.

52′ Allarghiamo sulla destra, Esposito la passa a Padovani che commette in avanti! Clamorosoooooo! Occasione d’oro gettata alle ortiche, la Scozia si salva! Dopo 10 minuti di autentico forcing nei loro 22 usciamo con nulla in mano…

51′ Parisse fermato a pochi centimetri dalla meta!

51′ Cassaforteeeeeeeeeeeeeee! Vannooooooooooo!

51′ La Scozia tiene un nostro uomo in area sulla rimessa. L’arbitro ravvisa una nuova punizione! Ancora rimessa laterale dai 5 metri. L’Italia è in forcing totale!

50′ Barclay rimarrà fuori 10 minuti. L’Italia deve sfruttare l’uomo in più! Ancora rimessa laterale dai 5 metri.

50′ E ci guadagniamo una meritatissima superiorità numerica! Cartellino giallo per Barclay!

50′ Giochiamo una maul in campo aperto, sempre dai 5 metri. Gli azzurri le stanno tentando tutte!

49′ La allarghiamo sulla destra dopo aver tentato per quattro volte di sfondare l’ultimo ostacolo. Espito va in area di meta, Hoag sotto e palla alta. Si riparte dai 5 metri.

48′ La cassaforte vaaaaaaaaaaaaaaaa! Andiamo a 1 metro dalla linea di meta! FORZA ITALIA!

47′ Rimaniamo sempre sui 5 metri… Ancora rimessa laterale.

46′ Dobbiamo assolutamente marcare punti da questa situazione!

46′ Calcio di punizione per noi sui cinque metri. Andiamo giustamente in rimessa laterale.

45′ La Scozia non fa nulla di eclatante, in un modo o nell’altro ritorniamo nei loro 22. Rimessa laterale per provare a rientrare in partita.

43′ McLean usa ancora il piede! Non va bene così! Non stiamo provando nulla alla mano! Incredibile. Il pallone rotola nell’area di meta avversaria, annullata.

41′ Ora è spuntato il sole a Murrayfield. L’alibi della pioggia non può più sussistere.

14.33 L’Italia dovrà provare a fare una partita all’arrembaggio per provare a rientrare in corsa ma per quanto visto nel primo tempo sembra davvero difficile. Nostro il calcio d’inizio.

14.32 Sta per incominciare il secondo tempo, le squadre rientrano in campo.

 

L’Italia ha tenuto pochissimo il pallone, ha provato a giocare tanto al piede fallendo completamente l’obiettivo. Difficoltà croniche in rimessa laterale, ben 10 placcaggi mancati, siamo in ginocchia anche sotto l’aspetto fisico. Ben tre calci sbagliati da Canna che, se trasformati, ci avrebbero permesso quantomeno di rimanere in piedi.

La Scozia ha giocato male ma ha già segnato due mete e ha concretizzato tutte le occasioni avute.

Finito il primo tempo. Scozia-Italia 15-0.

Canna in totale confusione. Ha il terzo calcio di punizione della partita e lo spara ancora fuori! Quanti errori.

Siamo già al 42′ l’Italia è in forcing nella metà campo avversaria. La palla non deve uscire… Stiamo provando a dare tutto.

Scozia-Italia 15-0.

39′ Fallita la trasformazione.

38′ Meta della Scozia. Calcio altissimo, va in area di meta, passaggio all’indietro dell’uomo che salta e loro marcano. Italia disattenta e impalpabile!

37′ Russell sfonda la nostra linea ma non riesce a schiacciare in meta! Sono lì a pochi centimetri…

36′ E la battaglia al piede viene ancora vinta dalla Scozia. Pedata allucinante da Russell che dai suoi 30 metri trova una rimessa dentro i nostri 22.

35′ La Scozia attacca, ma l’Italia recupera il pallone. E continuiamo ancora a giocare con il piede… Una strategia che non funziona!

32′ Niente da fare per Canna. E’ proprio in giornata no. Ha un calcio di punizione da una trentina di metri ma spara ancora a lato. Incredibile: 0 su 2.

Scozia-Italia 10-0.

29′ Russell trova anche la trasformazione e così la Scozia è avanti 10-0!

28′ E la Scozia passa. Accelerazione improvvisa di Price che passa a Russell, ci buca sulla sinistra e i nostri avversari marcano la prima meta della partita.

27′ La Scozia è a due metri dalla linea di meta! Ha sfruttato bene una rimessa laterale! Ci stanno mettendo alle corde.

26′ La Scozia prova un calcetto da destra a sinistra, ma la presa al volo non riesce. Ci salviamo.

25′ Siamo a 22 fasi! Jones riesce a sfondare ma scivola a 5 metri dalla linea di meta! Che fortuna!

24′ Assalto continuo dei padroni di casa, continuano a ripartire, 14 fasi ma non riescono a sfondare.

23′ La Scozia sta spingendo, è al limite dei nostri 22…

22′ Entrambe le squadre sono molto indiscipline, non riescono a fare due passaggi consecutivi alla mano. Tanti errori da una parte e dall’altra. La Scozia riparte con una rimessa laterale a metà campo, tanta confusione a Murrayfield.

20′ Scozia avanti 3-0 a metà partita. L’Italia ha avuto l’occasione di pareggiare.

20′ Cannaaaaaaaaaaaaaa! Che erroraccioooooooooooooooooo! Era abbastanza facile, centrale leggermente spostato sulla sinistra, dai 25m. Ma calcia fuori! Incredibile.

19′ Fase pasticciata, con rimpalli e fortuna l’Italia è nei 22 degli avversari, si conquista un calcio di punizione e Parisse sceglie giustamente i pali.

17′ Ma il tenuto a terra di Lovotti è purtroppo evidente… Finisce qui la nostra verve offensiva…

16′ E andiamo alla grande nei loro 22, giocando finalmente alla mano dopo una buona rimessa laterale.

15′ Fortunatamente vinciamo una rimessa…

14′ Per il momento una brutta partita. Si va avanti a strappi, le due formazioni non stanno esibendo un buon gioco. Crolla la mischia dei nostri avversari, ripartiamo con un calcio di punizione. Si va in rimessa laterale a metà campo.

12′ Lunga serie di calci, poi ancora Venditti colpevole di un in avanti. Fortunatamente aveva piede fuori, si riparte con rimessa scozzese.

11′ Abbiamo quasi paura a giocare. Appena abbiamo il pallone nelle nostre mani andiamo a giocare al piede, senza provare ad avanzare con le mani, a costruire un’azione. E’ vero che sotto la pioggia potrebbe essere uno svantaggio ma dobbiamo osare.

10′ Sugli sviluppi di quella rimossa conquistiamo un calcio di punizione, andiamo in rimessa laterale. Le mani di Gega non convincono, la Scozia ce la ruba… Questa Italia davvero sta faticando…

9′ Il piede di Russell, gran bel calcio che esce al margine dei nostri 22. Rimessa laterale in nostro favore ma questo è un bel guadagno territoriale in favore dei nostri avversari.

8′ Saltiamo in anticipo in rimessa, l’arbitro chiama una giusta mischia in favore scozzese. Siamo troppo indisciplinati…

6′ La cassaforte azzurra si fa sentire! Siamo al margine dei loro 22: finalmente l’Italia mostra le unghie. Tentiamo però un calcio inutile, Price chiama il mark. Ancora errore di costruzione da parte degli azzurri, un tentativo di gioco al piede davvero sbagliato. La Scozia ci ricaccia indietro, si riparte con una rimessa laterale in nostro favore sulla linea di metà campo.

Scozia-Italia 3-0.

34′ Calcio di punizione di Hoagg, dritto in mezzo ai pali dalla nostra trequarti campo. Scozia avanti 3-0.

3′ Netto dominio della Scozia in mischia, ci arano e avanzano di tantissimo. I nostri avversari si guadagnano un meritato calcio di punizione. Subito crisi per il nostro pacchetto al primo ingaggio.

2′ Lunga serie di batti e ribatti al piede, poi Venditti recupera ma in avanti. Si riparte con una mischia in favore della Scozia nei pressi della metà campo.

1′ L’Italia recupera l’ovale con Parisse, poi calciamo lungo e restituiamo il pallone ai nostri avversari. L’Italia è però brava a recuperare a metà campo, Canna cerca di nuovo di calciare per procurarsi una rimessa laterale ma nulla da fare.

13.30 Primo calcio assegnato alla Scozia.

13.29 Questa invece la formazione titolare dell’Italia: Lovotti, Gega, Cittadini, Fuser, Biagi, Steyn, Parisse, Mbanda,

Gori, Canna, McLean, Benvenuti, Venditti, Padovani, Esposito.

13.28 Questo il XV della Scozia: Reid, Ford, Fagerson, Gilchrist, Gray, Barclay, Wilson, Watson, Price, Russell, Dunbar, Jones, Visser, Hogg, Seymour.

13.27 Murrayfield commovente, canta l’inno a cappella. Brividi per i tutti blu.

13.26 Inno della Scozia.

13.25 Gli azzurri sembrano carichi e motivati, vedremo se l’atteggiamento sarà propositivo anche in campo.

13.23 Inno di Mameli!

13.20 L’Italia ha vinto qui la sua ultima partita nel torneo: era il 2015! Due anni di digiuno… Sarebbe ora di tornare a festeggiare.

13.18 Buongiorno amici di OASport. Ultima giornata del Sei Nazioni, l’Italia è impegnata in Scozia dove cercherà la prima vittoria stagionale dopo le 4 batoste prese nel corso dell’ultimo mese e mezzo. Impresa molto complicata per gli azzurri.

Tag

Lascia un commento

Top