Golf, Diana Luna riparte dal World Ladies Championship: “Mi sento in gran forma. Ryder Cup 2022 a Roma? Ci spero ancora”

Diana-Luna-Twitter-Diana-Luna.jpg

Diana Luna si prepara a tornare in orbita. Un calendario penalizzante le ha impedito di esprimersi al meglio nel 2016, nel corso del quale ha ottenuto un secondo posto all’Open di Francia chiudendo la stagione al 31° posto del ranking, ma ora l’atleta azzurra si appresta a tornare sulla scena in occasione del World Ladies Championship, che si svolgerà in Cina nel prossimo weekend.

Sono rimasta a lungo ferma perché la maggior parte delle gare è stata organizzata in America. – ha spiegato con disappunto Diana Luna in un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport A fine stagione a Dubai ci siamo fatte sentire e pare che la nostra invocazione sia stata ascoltata. Nel calendario, tra l’altro, c’è un posto vacante contrassegnato come Event South Europe tra il 30 giugno e il 2 luglio. Spero che l’Italia possa riempire questa casella con l’Open di Asiago. Ho giocato una volta su quel field e ricordo ancora l’atmosfera fantastica. Sono pronta per questo debutto nel 2015, mi sono allenata bene e mi sento in forma. Mi sono organizzata anche con le mie bimbe e sono serena in vista di questo appuntamento a cui prenderanno parte 40 giocatrici del Ladies European Tour, 40 cinesi e 40 coreane”.

Diana Luna da anni ormai rappresenta l’unico vero baluardo del golf italiano al femminile. “Ma ci sono tante giovani emergenti che potrebbero crescere a breve. – ha puntualizzato – Lucrezia Colombotto Rosso e Stefania Avanzo hanno ottenuto la carta del Tour e spero di incrociarle in qualche gara, così come Virginia Carta, un’atleta molto promettente. Tuttavia mi sento giovane anch’io e ho ancora tanto da esprimere. Sarebbe bello se il golf italiano crescesse numericamente per competere con cinesi, coreane e indiane, i cui progressi negli ultimi 6 anni sono stati enormi”.

La 34enne nativa di Roma ha espresso infine un auspicio in vista della Ryder Cup che nel 2022 dovrebbe disputarsi nella Capitale. “Lasciamo svanire le ombre degli ultimi mesi e non facciamoci del male. – ha affermato Diana Luna – Non si tratta di una semplice gara di golf, ma dell’evento più importante in assoluto nel panorama mondiale e sarebbe un peccato gettare via un’occasione che può solo arrecare vantaggi all’Italia. Non mi capacito del fatto che alcuni non comprendano la cassa di risonanza di questo evento, sono persone che non guardano oltre il proprio naso. Sono comunque ottimista perché Lavinia Biagiotti sta lavorando bene e gli inglesi si sono mostrati disponibili a concederci altro tempo. Sarebbe bello essere coinvolta nell’organizzazione, potrei curare i rapporti con i giocatori. Speriamo che tutti i tasselli del puzzle vadano a ricomporsi”.

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Diana Luna

Lascia un commento

Top