Giro di Catalogna 2017: grande sfida tra Contador e Froome. Tanti gli outsiders, Formolo la punta italiana

20170312134_121620.jpg

Lunedì prossimo prende il via il Giro di Catalogna, breve corsa a tappe che vedrà protagonisti tanti uomini di classifica, che proveranno a trovare il successo in questa corsa World Tour. Il percorso è particolarmente impegnativo e adatto a scalatori, poche chance per i velocisti puri, che infatti sono praticamente assenti nella start list.

Dando uno sguardo ai corridori presenti, sono due i nomi che spiccano su tutti: si tratta di Alberto Contador e Christopher Froome. Lo spagnolo ha già dimostrato il suo stato di forma alla Parigi-Nizza, dove ha entusiasmato il pubblico con una condotta di gara sempre all’attacco, che però non è bastata per la vittoria. In questa corsa, avrà quindi un motivo in più per centrare il successo e ha tutte le carte in regola per farlo. Situazione opposta per Froome, che fino ad ora ha corso solo in Australia ad inizio anno e questo sarà il primo vero appuntamento della stagione. Bisognerà quindi testare la sua condizione, ma sulla carta sarà una sfida tra i due per il successo.

Questo Giro di Catalogna è ricco di altri nomi interessanti, a partire dal veterano Alejandro Valverde, sempre protagonista nelle corse spagnole. Abbiamo poi Daniel Martin, già vincitore della corsa nel 2013, e Julian Alaphillppe per la Quick-Step Floors. Per la BMC troviamo Rohan Dennis, reduce dall’ottimo secondo posto nella Tirreno-Adriatico, e Tejay van Garderen, entrambi a caccia di un posto sul podio. Altro nome da considerare è quello di Adam Yates, ma resta da capire la sua condizione fisica, dopo l’abbandono della Tirenno-Adriatico per dei problemi intestinali.

Gli italiani in corsa non saranno moltissimi e a livello di classifica generale dovremo puntare tutto su Davide Formolo. Tuttavia, non sappiamo se sarà lui il leader della Cannondale-Drapac, data la presenza in corsa anche di Andrew Talansky e Pierre Rolland. Per quanto riguarda gli altri italiani, saranno quasi tutti al servizio dei rispettivi capitani, ma in caso di via libera, alcuni potrebbero trovare il successo di tappa. Tra di loro abbiamo Diego Rosa, che non sembra però in grande forma, Gianluca Brambilla, che ha però due capitani pesanti in squadra e l’esperto Enrico Gasparotto, pronto ad iniziare col piede giusto la sua avventura alla Bahrain Merida.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: © ASO/K.D.Thorstad

Lascia un commento

Top