Ginnastica, esplode lo scandalo abusi sessuali negli USA: la Federazione ha coperto i coach? L’inchiesta dell’IndyStar

Ginnastica-artistica.jpg

Lo scandalo degli abusi sessuali sulle ginnaste negli USA sta vivendo un nuovo capitolo. Il tribunale della Georgia, infatti, ha rilasciato oltre 5600 pagine di documenti su richiesta del quotidiano IndyStar. In queste carte sarebbe spiegato come la Federazione Statunitense avrebbe gestito le accuse di abusi su ginnaste minorenni nel corso degli ultimi decenni.

Stando a quanto riporta lo stesso quotidiano, in prima linea su questa vicenda fin dalla scorsa estate, alcuni coach non sono stati inibiti dalla loro attività nonostante sarebbero stati accusati di molestie sessuali. Si racconta di diversi episodi come quello di un tecnico lasciato in libertà vigilata e che avrebbe comunque compiuto delle molestie, o addirittura di ben 360 casi in cui i ginnasti accusavano i loro allenatori e contro cui USA Gymnastics non avrebbe fatto nulla.

L’inchiesta che si sta portando avanti da diversi mesi ha incoraggiato più di 80 persone a farsi avanti e a denunciare il Dottor Larry Nassar, medico della Nazionale e con diverse Olimpiadi alle spalle. Tra le testimoni ci sono ginnaste medagliate ai Giochi e ai Mondiali.

La stessa Federazione e alcuni coach ritengono che si stia facendo una caccia alle streghe ma sulla vicenda andrà fatta sicuramente molta chiarezza. Dopo Rio 2016 si era parlato anche del possibile coinvolgimento dei coniugi Karolyi (a capo della Nazionale fino a pochi mesi fa e artefici dei grandi successi a stelle e strisce negli ultimi anni) ma su questo aspetto per il momento non sarebbero emerse delle novità.

La Corte ha vietato il rilascio dei nomi degli allenatori non condannati penalmente e anche delle vittime e di tutte le persone coinvolte. Sicuramente ci saranno degli sviluppi nelle prossime settimane.

 

(fonte IndyStar)

Lascia un commento

Top