Ciclismo femminile: il World Tour prosegue con la Ronde van Drenthe

Elisa-Longo-Borghini-2-Pier-Colombo.jpg

Torna in scena, domani, il grande ciclismo al femminile: la Ronde van Drenthe, infatti, rappresenta la seconda prova del circuito World Tour. 152 chilometri di gara con partenza e arrivo ad Hoogeveen, in cui saranno favorite le velociste. Il percorso prevede solo qualche tratto di pavé nella parte centrale e un paio di scalate al VAMberg, salita brevissima che pur con pendenze importanti non dovrebbe produrre selezione tra le migliori.

Guardado la startlist, tra le grandi favorite possiamo trovare la belga Joolien D’Hoore e le olandesi Marianne Vos e Lucinda Brand, che in una vola particolare e molto impegnativa come quella che dovrebbe decidere questa corsa possono trovare lo spunto giusto per conquistare il successo. Tra le altre atlete pericolose, per non lasciare l’Olanda, possiamo trovare Kristen Wild, mentre le azzurre sembrano tagliate fuori da questo percorso. In ogni caso, Elena Cecchini ed Elisa Longo Borghini partono con possibilità di ben figurare e potrebbero provare a portare via un gruppetto nelle parti più impegnative del percorso (anche se l’ultimo strappo è ad oltre 30 chilometri dall’arrivo) oppure nel finale.

Lo scorso anno la gara si era risolta con una volata ristretta di quattro atlete con l’olandese Blaak a precedere l’australiana Elvin, la tedesca Worrack e la seconda olandese Van Der Breggen. Il gruppo è arrivato sul traguardo con 1’49” di ritardo regolato da Marta Bastianelli.

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: Pier Colombo

Tag

Lascia un commento

Top