Calcio, Ottavi Champions League 2017. Juventus, vietato fare calcoli! Col Porto allo Stadium per blindare il passaggio del turno

calcio-gonzalo-higuain-juventus-fb-higuain.jpg

Far valere la legge dello Stadium e passare il turno senza patemi. Questo è l’obiettivo della Juventus, impegnata stasera nel match di ritorno dell’ottavo di finale della Champions League 2016/17 contro il Porto, già sconfitto al Dragao con un perentorio 0-2 recante la firma di Pjaca e Daniel Alves. I bianconeri sono reduci da un successo molto contestato ma decisamente convincente contro il Milan, dominato dal primo all’ultimo minuto e sconfitto grazie ad un penalty di Dybala a tempo quasi scaduto, e stanno trovando una straordinaria continuità di rendimento da alcuni mesi con il nuovo modulo messo in atto da Allegri, che ha trovato la giusta alchimia tra gli interpreti del reparto offensivo, gettando nella mischia contemporaneamente tutte le bocche da fuoco.

Vietato fare calcoli, dunque, per la Juventus, che non dovrà commettere l’errore di abbassare la tensione e di limitarsi a gestire il risultato, conscia dell’esempio del PSG, sommerso dal Barcellona in un match folle ed eliminato dopo il 4-0 dell’andata. Allegri, d’altra parte, non ha intenzione di correre rischi e si affiderà ai propri uomini migliori per mettere al sicuro la qualificazione. Spazio pertanto al 4-2-3-1 con Buffon tra i pali, Bonucci e uno tra Barzagli, Chiellini e Benatia al centro della difesa, Lichtsteiner e Alex Sandro sulle corsie laterali. In mediana agiranno Khedira e Pjanic, mentre in attacco il trio composto da Cuadrado, Dybala e Manduzkic giocherà a supporto di Higuain. Sul fronte opposto, Nuno Espirito Santo è indeciso se far ricorso al classico 4-3-3 o ad un più spregiudicato 4-2-4 per mettere in crisi la difesa bianconera e tentare l’impresa. Casillas è la stella del gruppo, ma la Juventus dovrà stare attenta anche al talento di Herrera e Brahimi e al senso del gol di Soares e André Silva.

I precedenti sono decisamente confortanti per i bianconeri che, oltre allo 0-2 dell’andata, hanno incontrato il Porto altre tre volte, battendolo 2-1 nella finale di Coppa delle Coppe del 1984 grazie alle reti d Boniek e Vignola e superandolo 3-1 al Delle Alpi nella fase a gironi della Champions League 2001/02 con i gol di Del Piero, Montero e Trezeguet dopo lo 0-0 del Dragao. Tutto lascia pensare che lo Stadium stasera possa essere teatro dei festeggiamenti per il passaggio del turno dei bianconeri, ma nulla va lasciato al caso e sottovalutare l’avversario potrebbe rischiare di rivelarsi un errore fatale.

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

 Foto: Facebook Gonzalo Higuain

Lascia un commento

Top