Atletica, Fabrizio Donato: “I Mondiali il prossimo obiettivo. Le Olimpiadi 2020? Mai dire mai. Andrew Howe un cavallo di razza”

Fabrizio-Donato-4.jpg

“Sto vivendo un momento magico da 20 anni”. Con questa frase Fabrizio Donato, fresco vincitore della medaglia d’argento agli Europei Indoor 2017 di atletica leggera, ha esordito in occasione della conferenza stampa organizzata dalle Fiamme Gialle per la cerimonia di giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana e riportata dal Corriere dello Sport. Il bronzo olimpico di Londra 2012, a 41 anni, non molla il colpo.

I Mondiali di Londra sono il suo primo obiettivo:Le cose semplici non mi sono mai piaciute, quelle difficili sì. Per ottenere un grande risultato prima di tutto bisogna stare bene. Io vado avanti anno dopo anno, sentendo cosa mi dice il corpo e non la testa che spesso viaggia a mille all’ora. Vivo su una linea sottile e prove sempre ad andare oltre”.

E sulle Olimpiadi di Tokyo 2020:Essere nel gruppo chi chi ne ha fatte cinque è un grandissimo onore, però mai dire mai. Sicuramente è uno stimolo per non mollare”.

Donato è anche l’allenatore di Andrew Howe:Ha un grandissimo potenziale,è un cavallo di razza. Sono contento di quello che ha fatto e sta facendo anche se i risultati non sono stati brillanti al momento. Randazzo e gli altri? Loro stanno una vita indietro rispetto a me a livello temporale, alla loro età io ero un atleta normale, non ho fatto nessun record da ragazzo, ero solamente il più forte tra gli scarsi. Gli auguro di prendersi delle belle soddisfazioni da giovani, non come è capitato a me in carriera”.

Tag

Lascia un commento

Top