Atletica, Europei Indoor 2017 – Kilty e Lewandowski firmano il bis, bordata Bukowiecki, Stefanidi trionfa. Tutti i risultati e le medaglie

Storl-atletica-libera.jpg

Alla Kombank Arena di Belgrado (Serbia) si è disputata la seconda giornata degli Europei Indoor 2017 di atletica leggera. Sono stati assegnati ben 10 titoli. Di seguito tutti i risultati.

 

60 METRI (maschile) – Il favoritissimo Richard Kilty, Campione del Mondo 2014 e Campione d’Europa in carica, non delude le aspettative e ribadisce la sua supremazia continentale: 6.54 e miglior prestazione continentale. Battuto il serbo Jan Volko (6.58, record nazionale) e lo svedese Austin Hamilton (6.63). Deludono gli altri britannici: Theo Etienne si scioglie nel finale (quinto in 6.67), Andrew Robertson squalificato per falsa partenza.

SALTO CON L’ASTA (femminile) – Ekaterini Stefanidi conquista il suo primo titolo europeo al coperto dopo l’argento del 2015. La Campionessa Olimpica si impone con un bellissimo 4.85 saltato al primo tentativo, miglior prestazione europea stagionale. Cerca poi 4.91 ma fallisce. Medaglia d’argento per la tedesca Lisa Ryzih (4.75 alla prima), bronzo condiviso dalla svedese Angelica Bengtsson e dall’ucraina Maryna Kylypko (4.55 al primo tentativo).

GETTO DEL PESO (maschile) – Un’autentica bordata del polacco Konrad Bukowiecki che fa volare l’attrezzo a 21.97, realizzando così la miglior prestazione mondiale stagionale. Il 20enne, già quarto ai Mondiali dello scorso anno, si è letteralmente superato e ha nettamente vinto il duello con la stella David Storl. Il tedesco ha deluso, fermandosi a 21.30m utili solo per la medaglia di bronzo, sconfitto anche dal ceco Tomas Stanek (21.43, personale). Da segnalare il record del Portogallo firmato da Tsanko Arnaudov (21.08).

1500 METRI (maschile) – Marcin Lewandowski si conferma sul trono d’Europa. Il polacco domina la gara e si impone in solitaria (3:44.83), alle sue spalle la spunta lo svedese Kalle Berglund (3:45.56), terzo il ceco Filip Sasinek (3:45.89). Ottavo il nostro Yassin Bouih (3:47.95).

EPTATHLON – Al termine della prima giornata è c’è al comando il francese Kevin Mayer (3571). Il vicecampione olimpico sta prendendo il largo sullo spagnolo Jorge Urena (3446) e sul ceco Adam Helcelet (3392). Decimo il nostro Simone Cairoli (3274): terzo dopo le prime due prove, ha pagato a caro prezzo le sue difficoltà nel getto del peso ma ha superato 2.04 nell’alto.

 

SALTO TRIPLO (femminile) – Clicca qui per il report della gara.

SALTO IN LUNGO (maschile) – Clicca qui per il report della gara.

400 METRI (maschile) – Clicca qui per il report della gara.

400 METRI (femminile) – Clicca qui per il report della gara.

1500 METRI (femminile) – Clicca qui per il report della gara.

SALTO IN ALTO (femminile) – Clicca qui per il report della gara.

 

Tag

Lascia un commento

Top