Atletica, Coppa Europa di Lanci – Trionfo dell’Italia: prima volta nella storia! Quarte le donne

pagina-fb-roberto-bertolini-e1489268492350.jpg

L’Italia ha vinto la Coppa Europa di lanci maschile: per la prima volta nella storia, il trofeo finisce nelle nostre mani. Tutto questo nonostante il nostro settore sia davvero in crisi cronica: paradossi della competizione a cui non hanno partecipato diversi big, al netto di Nazioni che non avevano atleti da schierare in determinate prove. Al termine del weekend di gare disputato a Las Palmas di Gran Canaria (Spagna) gli azzurri si sono imposti con 4.329 punti precedendo Ucraina (4.245), Spagna (4.182), Portogallo (4.118) e Bielorussia (4.079).

A regalare il successo finale, dopo le buone prove del sabato, ci ha pensato Simone Falloni che ha spedito il suo martello a 74.37 metri, proprio all’ultimo lancio con cui ha scavalcato il bielorusso Yury Shayunou (73.60) guadagnandosi il terzo posto nella gara vinta dal francese Quentin Bigot (76.55) davanti all’altro bielorusso Pavel Bareisha (74.41).

Nel getto del peso Daniele Secci ha terminato soltanto al decimo posto (19.42 al terzo tentativo, poi tre nulli). La prova è stata vinta dal bosniaco Mesud Pezer (20.69) davanti allo spagnolo Carlos Tobalina (20.57) e al portoghese Francisco Belo (20.52).

 

Al femminile, invece, l’Italia si è dovuta accontentare della quarta posizione (3.843). Vittoria della Francia (4.239) davanti a Germania e Ucraina. Il fine settimana delle azzurre è stato completato da Valentina Aniballi (52.89, undicesima) e Natalina Capoferri (50.60, 16esima) nel lancio del disco vinto dalla francese Melina Robert-Michon (62.35) mentre Zahra Bani non è andato oltre l’ottavo posto nel giavellotto (55.85) vinto dalla slovena Martina Ratej (60.66).

 

L’Italia U23 maschile è quinta (3.743). Trionfo della Germania (4.184) davanti a Turchia (3.988) e Ucraina (3.937). Roberto Orlando penultimo nel giavellotto (62.18), Sebastiano Bianchetti ottimo quarto nel peso (17.95).

Al femminile arriva addirittura un secondo posto per le ragazze U23 che con 3.803 si inchinano solo alla Germania (3.881), terza l’Estonia (3.634). Quinta Giada Andreutti (53.44) nel disco, sesta Sara Fantini (62.71) nel giavellotto.

 

Lascia un commento

Top