Pallanuoto: un nuovo oriundo per il Settebello? Naturalizzazione per Gonzalo Echenique

Rio2016-Waterpolo-0820-STAST5_5619.jpg

L’ultimo, in ordine di tempo, è stato Michael Bodegas ed i risultati sono arrivati subito: l’italo-francese, infatti, nel giro di un anno, è andato a conquistarsi con la calottina del Settebello la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio. Le naturalizzazioni nella pallanuoto sono molto più frequenti rispetto agli altri sport: concluse le pratiche, bisogna aspettare dodici mesi dall’ultima presenza con la vecchia nazionale per esordire con la nuova.

Sembra essere dunque arrivato il momento anche per Gonzalo Oscar Echenique. Nato a Rosario, in Argentina, il 27 aprile 1990, ha già per due volte cambiato calottina, passando da quella albiceleste a quella della Spagna dal 2014. La naturalizzazione per la nazionale iberica era arrivata dopo cinque anni in terra catalana tra Montjuic, Sabadell e Barceloneta. Il fortissimo mancino ha raggiunto per ora il culmine della sua carriera proprio nel 2014 andando a vincere la Champions League. In campo internazionale invece non è arrivato nessun successo: alle ultime Olimpiadi una prematura eliminazione ai quarti di finale con i campioni di tutto della Serbia.

Ora, dopo essere arrivato nel Bel Paese alla Pro Recco (che lo aveva girato per un anno in prestito al Primorje, in Croazia), sembra essere pronto a vestire la terza calottina diversa per quanto riguarda le nazionali. Sono state avviate infatti le pratiche per la naturalizzazione italiana, come scritto sulla Gazzetta: “Ha il nonno paterno di Catania e il nonno materno di origini italiane”. Sandro Campagna attende con molta curiosità: appena possibile, arriverà la convocazione.

Twitter: @Gianluca_Bruno1

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top