Calcio, Coppa d’Africa 2017: le possibili outsider. Egitto, Marocco e Camerun possono far saltare il banco

Mohamed-Salah-Africa-Egitto-Calcio-Twitter-Salah.jpg

L’edizione 2017 della Coppa d’Africa aprirà i battenti sabato pomeriggio con la gara inaugurale tra i padroni di casa del Gabon e la Guinea, ma intanto già impazza il toto vincitore e le 16 squadre impegnate nella competizione stanno ultimando la preparazione in vista dell’esordio nel torneo. I campioni in carica della Costa d’Avorio sulla carta godono ancora dei favori del pronostico, ma Algeria, Senegal e Ghana si presenteranno ai nastri di partenza con chances altrettanto importanti di vittoria. Non è da escludere, tuttavia, che spuntino fuori possibili outsider, che potrebbero unirsi al lotto dei pretendenti al successo finale e piazzare il colpo sfruttando magari qualche defiance altrui.

La squadra più accreditata a far saltare il banco è l’Egitto, che può far leva sull’imprevedibilità di Mohamed Salah, attaccante della Roma dotato di uno scatto fulminante e di una tecnica individuale decisamente superiore alla media. I gol del calciatore capitolino hanno consentito alla sua Nazionale di qualificarsi nuovamente per la Coppa d’Africa dopo tre assenze consecutive, precedute da altrettante vittorie, e l’intento degli egiziani consiste nel portare a casa l’ottava affermazione continentale e doppiare pertanto Ghana e Camerun, fermi a quota 4. Oltre a Salah, l’Egitto dispone anche della qualità del centrocampista dell’Arsenal Mohamed Elneny e dell’ex difensore della Fiorentina Ahmed Hegazy, elementi di spicco di un gruppo che appare davvero molto competitivo.

Anche il Marocco può nutrire speranze di inserirsi nella lotta, sfruttando la solidità del centrocampo e l’esperienza del suo leader carismatico, il difensore della Juventus Mehdi Benatia, considerato da tanti addetti ai lavori come uno dei migliori interpreti del ruolo di centrale in ambito internazionale. La linea mediana può contare sulla qualità di Youssef Aït Bennasser del Nancy, ma la mancanza di un bomber di razza potrebbe penalizzare la compagine del Nord Africa, che sta provando pian piano a tornare ai fasti dello scorso decennio.

Il Camerun, infine, avrebbe potuto presentarsi in Gabon da assoluto protagonista, ma la rinuncia alla convocazione da parte di tanti elementi ha ridotto enormemente la qualità di un organico a cui mancherà la stella Joel Matip del Liverpool. Il centrale del Lione Nicolas N’Koulou e l’attaccante del Besiktas Vincent Aboubakar, che ha castigato anche il Napoli in Champions League, rappresentano i punti di forza di un gruppo che può anche spingersi molto in avanti nella competizione approfittando di un girone piuttosto agevole e di accoppiamenti sulla carta non proibitivi.

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Mohamed Salah

Lascia un commento

Top