Ginnastica, RIVOLUZIONE UEG – Cambia il punteggio di esecuzione! Proibito giudicare dei connazionali

Carlotta-Ferlito-Ginnastica-3-Renzo-Brico.jpg

Ieri la Federazione Europea di Ginnastica ha pubblicato la terza newsletter dell’anno per quanto riguarda l’artistica maschile. Lo sguardo è naturalmente già rivolto alla prossima stagione e ci sono tre grandissime novità:

  • Per migliorare l’accuratezza dell’E Score assegnato a ogni singolo atleta (punteggio di esecuzione) si è deciso di rivedere il sistema attuale. Si prenderanno in considerazione anche i punteggi dei cosiddetti “reference judges”. Il punteggio finale non sarà più la media dei 5 punteggi assegnati dai giudici, ma si conteranno i tre punteggi di mezzo sui 7 totali.
  • Onde evitare dei conflitti di interesse (ce ne sono stati diversi negli ultimi anni) si è deciso che un giudice verrà sostituito quando sull’attrezzo salirà un suo connazionale! Questa è una rivoluzione per la ginnastica artistica.
  • La tecnologia Smart Rings sugli anelli verrà definitivamente introdotta nelle competizione seniores dopo i test di successo effettuati agli ultimi Europei

 

Tralasciando l’ultimo punto che è esclusivamente maschile, gli altri due potrebbero/dovrebbero essere adottati anche nel settore femminile ma non c’è ancora stata una comunicazione.

Ricordiamo che l’evento più importante per la UEG nella prossima stagione saranno gli Europei 2017, in programma a Cluj-Napoca (Romania) dal 19 al 23 aprile. Le competizioni saranno esclusivamente individuali (all-around e Finali di Specialità), aperte solo ai seniores.

 

(foto Renzo Brico)

Lascia un commento

Top