Biathlon, Coppa del Mondo Oestersund 2016: Martin Fourcade vince la 20 km individuale con 2 errori! Lukas Hofer top20

Martin-Fourcade-Biathlon-Romeo-Deganello.jpg

La Coppa del Mondo maschile di biathlon si apre nel segno di Martin Fourcade. Il francese, vincitore delle ultime cinque sfere di cristallo, si è aggiudicato la 20 km individuale di Oestersud, pur commettendo 2 errori al poligono. Disarmante la superiorità sugli sci del transalpino, capaci di precedere il grande rivale norvegese Johannes Boe ed il sorprendente bielorusso Vladimir Chepelin.

Decimo atleta ad aver preso il via, Fourcade è stato sin da subito impressionante sul passo con gli sci, riuscendo poi a completare la prima sessione di tiro con 0 errori e una rapidità da fare invidia. Al secondo poligono, poi, il francese deve fare i conti con il vento e manca due bersagli. Martin riprende presto la frequenza che gli è solita e chiude impeccabilmente le ultime due sessioni con la carabina. 51’33”8 il suo tempo finale (0-2-0-0 al poligono).

Buona anche la gara di Johannes Thingnes Boe che ha concluso la prova in seconda posizione, a +30” dal vincitore. Il norvegese si è ben disimpegnato nel tiro completando i primi tre poligoni senza alcun errore, salvo poi cedere leggermente sul finale mancando due bersagli e, di fatto, gettando al vento la vittoria. Terzo il bielorusso Vladimir Chepelin, abile a raccogliere ben tre zeri consecutivi dopo l’1 della prima sessione.

Ai piedi del podio i due norvegesi Lars Birkeland (quarto) e Ole Einar Bjoerndalen (quinto). Quest’ultimo in particolare, quasi 43enne, non è stato costante durante l’arco della prova, rimanendo intorno alla decima piazza nella prima parte di gara, per poi risalire grazie soprattutto allo 0 colto nel terzo poligono. Sesto il lettone Rastorgujevski (1-0-0-2), seguito dal bulgaro Anev (1-1-0-0), il tedesco Graf (0-0-0-1), lo svedese Lindstroem (1-0-1-1) e lo svizzero Weger (0-1-0-1).

Per quanto riguarda l’Italia, partito col pettorale n.33, Lukas Hofer è stato il migliore degli azzurri. 19esimo a +4′ da Fourcade, il Carabiniere ha commesso complessivamente 3 errori nel tiro, 2 nel secondo poligono e 1 nel successivo. Risultato importante comunque per l’italiano. Un discreto passo sugli sci nella prima parte di gara invece per Dominik Windisch che al primo poligono non centra due bersagli perdendo così terreno dalle posizioni che contano: 66esimo con 8 bersagli mancati nell’arco della gara. 38esimo posto finale invece per Thomas Bormolini (0-0-2-2), 102esimo Giuseppe Montello (2-3-4-3).

giuseppe.bernardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Romeo Deganello

Lascia un commento

Top