Biathlon, Coppa del mondo 2016/2017: Dorothea Wierer e compagne per il riscatto nella sprint di sabato

Schermata-2016-12-01-alle-11.54.58-e1480695877988.png

La Coppa del mondo di biathlon 2016/2017 si concederà una piccola pausa nella giornata di domani per poi tornare con le sprint nella giornata di sabato. In particolare, la gara femminile si disputerà alle 11.45: in programma tre giri da due chilometri e mezzo e due poligoni, una da affrontare sdraiati e uno in piedi.

La nazionale italiana sarà chiamata ad un pronto riscatto dopo la prova opaca e macchiata da troppi errori nella quindici chilometri di mercoledì. La prova al tiro delle azzurre, con Dorothea Wierer 31esima al traguardo che è stata la migliore, è stata certamente influenzata dalle cattive condizioni del vento e proprio per questo motivo cambiare subito direzione sarebbe importante anche dal punto di vista del morale.

In ottica Coppa del mondo, Laura Dahlmeier ha già dimostrato di fare sul serio con una prova concreta e vincente nell’individuale. Hanno faticato, invece, le altre pretendenti: Marie Dorin-Habert è parsa sottotono anche rispetto alla Single Mixed Relay di domenica, Gabriela Koukalova ha mancato tanti bersagli e la già citata Wierer ha colpito solo 13 delle 20 sagome.

La gara di sabato, inoltre, ha l’ulteriore peculiarità di determinare anche i distacchi con cui le atlete si presenteranno al via dell’inseguimento di domenica. Evitare errori e chiudere nelle prime posizioni, dunque, è importante per tutte le pretendenti alla classifica generale, che non possono permettersi passaggi a vuoto. Per ora è difficile stabilire quali siano le forze in campo, ma le prossime due gare potrebbero darci indicazioni più precise e affidabili sullo stato di forma delle protagoniste più attese per la conquista della Sfera di cristallo.

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: Serge Schwan – FISI

Lascia un commento

Top