Volley, Champions League – Perugia fatica contro l’Amriswil ma passa 3-1: fase a gironi più vicina! Zaytsev top scorer

IMG_4147.jpg

Perugia ha sconfitto l’Amriswil per 3-1 (25-20; 22-25; 25-18; 25-19) nell’andata del terzo turno preliminare della Champions League 2016/2017 di volley maschile ma ha faticato più del previsto. I Block Devils hanno dovuto sudare ad Arbon (Svizzera) per avere la meglio sull’arrembante formazione elvetica, nettamente inferiore sulla carta ma che ha creduto di poter ribaltare il pronostico.

I ragazzi di Bernardi, alla prima panchina europea con la Sir Sicoma Colussi dopo l’esordio vincente in campionato, hanno dovuto lottare punto a punto nel primo set, riuscendo poi a piazzare un bel rush finale. Nel secondo parziale è successo l’imprevedibile con gli uomini di Pavlicevic che hanno messo sotto gli umbri, pareggiando la contesa. Reazione poi di rabbia da parte di Ivan Zaytsev e compagni nelle due frazioni conclusive che hanno segnato la contesa.

Ora Perugia dovrà vincere almeno due set nel match di ritorno (in programma al PalaEvangelisti domenica 20 novembre, ore 19.30) per qualificarsi alla fase a gironi della massima competizione continentale. In caso contrario il passaggio del turno si deciderà al golden set di spareggio.

 

Bernardi ha schierato il sestetto titolare con Aleksandar Atanasijevic opposto e Ivan Zaytsev di banda, Luciano De Cecco in cabina di regia, Alex Berger di banda preferito a Russell, Emanuele Birarelli e Marko Podrascanin di banda, Andrea Bari il libero.

Lo Zar ha chiuso la gara da top scorer, con 17 punti (50% in attacco, 2 aces, 46% di ricezione positiva), tornando a giocare in Europa con la casacca di un club italiano dopo due anni d’assenza. Atanasijevic si è fermato a 14 marcature (54%), da annotare ancora una volta la bella prova dei centrali Podrascanin (13; 69%) e Birarelli (11, 73%), sinonimo di una buona distribuzione di gioco da parte di De Cecco che ha però tagliato fuori Berger (5 punti, nel quarto set ha giocato Dore Della Lunga che si è reso protagonista di un incredibile 6 su 6 in attacco).

 

(foto Valerio Origo)

Lascia un commento

Top