Tiro con l’arco, Coppa del Mondo Indoor: a Marrakech l’Italia brilla con 4 podi

Mandia_Facebook_Arco_.jpg

Buone notizie per l’Italia del tiro con l’arco. Nella prima tappa di Coppa del Mondo Indoor gli azzurri hanno portato a casa 4 podi (una vittoria, due secondi posto ed un terzo posto), risultando tra i migliori compagini in quel di Marrakech (Marocco).

Grande gioia per lo junior Federico Musolesi, che nella sua categoria ha trionfato nel ricurvo superando in finale l’olandese Jonah Wilthagen per 6-2. Straordinario il suo percorso, caratterizzato da match vinti agevolmente contro lo svizzero Nathan Papilloud (6-0), il francese Corentin Reymondier (7-1), ed in semifinale contro il tedesco Markus Kuhrau (6-0).

Nella specialità olimpica podio per 2/3 azzurro, con Matteo Fissore argento, sconfitto soltanto dal fenomeno americano Brady Ellison con lo score di 6-2, autore di un week-end da urlo condito dal nuovo record del mondo sulle 60 frecce di qualifica. Lo statunitense ha infatti totalizzato l’incredibile punteggio di 598 su 600, scalzando il nostro Michele Frangilli, detentore del primato da oltre 15 anni. Prestazione di tutto rispetto per Fissore, sconfitto solamente da Ellison dopo i successi precedenti sul marocchino Ismail Elalaoui (6-0), nel derby con Fabio Molfese (7-3), ed in semifinale sul francese Michael Sanna (6-5, 10*-10)..

Buon terzo Massimiliano Mandia. Il salernitano, con lo score di 6-2 ha sconfitto nella finalina il francese Sanna, dopo aver battuto altri due transalpini (Eric Libert e Florent Mulot), prima di sbattere contro l’uragano Ellison (6-2).

Nel compound femminile argento per Marcella Tonioli, fermata in finale dalla sudafricana Danelle Wentzel per 146-145. Avvio di CdM indoor incoraggiante per l’azzurra, capace di giungere in finale sconfiggendo l’americana Dahlia Crook (144-142), la danese Tanja Jense (148-143), e la britannica Cassidy Cox (148-146).

Per quanto riguarda gli altri italiani impegnati a Marrakech, sconfitta ai quarti nell’olimpico per Paolo Caruso (6-0 da Ellison), mentre Marco Morello ha alzato bandiera bianca sempre ai quarti contro il francese Sanna (6-4). Nell’olimpico femminile quarti dolorosi per Claudia Mandia (7-1 dall’estone Reena Parnat), e per Pia Lionetti (6-2 dalla britannica Bryony Pitman. Nel compound maschile nulla da fare per Michele Nencioni, eliminato al secondo incontro per 150-146 dall’olandese Mike Schloesser. Secondo turno fatale anche per Alberto Simoncelli e Sergio Pagni. Finisce invece ai quarti la corsa all’esordio in CdM per Irene Francini, sconfitta dalla vincitrice di tappa Wentzel per147-143

RICURVO MASCHILE 

1 – Brady Ellison (USA)
2 – Matteo Fissore
3 – Massimiliano Mandia

RICURVO FEMMINILE

1 – Bryony Pitman (GBR)
2 – Aida Roman (MEX)
3 – Reena Parnat (EST)

COMPOUND MASCHILE

1 -Stephan Hansen (DEN)
2 – Mike Schloesser (NED)
3 – Viktor Orosz (HUN)

COMPOUND FEMMINILE

1 – Danelle Wentzel (RSA)
2 – Marcella Tonioli 
3 – Toja Ellison (SLO)

ciro.salvini@oasport.it

Foto: profilo Facebook Massimiliano Mandia

Lascia un commento

Top