Tennis: il momento di dire basta per Roberta Vinci?

tennis-roberta-vinci-us-open-fb-roberta-vinci.jpg

Voglio solo finire questo torneo e poi deciderò sul mio futuro, ma in questo momento non voglio pensarci. Ora con il tendine le cose vanno molto meglio. Non mi sono allenata molto in Italia ma ora sto bene”.  Erano state queste le parole di Roberta Vinci alla vigilia del WTA Elite Trophy di Zhuhai (Cina), torneo che vede sfidarsi 12 giocatrici, dalla n.9 alla 20 del mondo più una wild card Zhang Shuai.

Ebbene, nel Gruppo Peonia così definito, Roberta ha perso sia il primo che il secondo incontro, rispettivamente contro Barbora Strycova e Petra Kvitova, esibendo un tennis di basso livello e non proprio alle sue capacità. In particolare, nel match odierno contro la Kvitova si è vista una Vinci stanca, quasi passiva come non era mai accaduto. La determinazione e la voglia di lottare sono state rimpiazzate dall’apatia e della pigrizia agonistica. Un atteggiamento non proprio della tarantina che, spesso, era immobile alle bordate che la ceca “sparava”. Vien dunque spontanea la domanda: è arrivato il momento di lasciare e di dire basta?

La prestazione di oggi sembrerebbe fornire una risposta. Ormai è pallido il ricordo di febbraio (2016), quando la tarantina sconfiggeva Belinda Bencic nella finale del WTA di San Pietroburgo, suggellando l’entrata nella top 10. Il gotha del tennis ha accolto il talento della pugliese che, dopo la finale persa agli Us Open 2015 contro Flavia Pennetta battendo però l’invulnerabile Serena Williams in semifinale, ha vissuto un sogno. Volava come una farfalla e pungeva come un’ape il tennis dell’azzurra, quasi ammaliante per le avversarie ed il pubblico. Quel rovescio in back così diverso dal colpo delle altre era il marchio di fabbrica e contraddistingueva il suo gioco da quello del resto del mondo. L’effetto magico, ora, sembra terminato per qualche infortunio di troppo e forse perchè le motivazioni sono venute meno.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto da pagina FB Us Open 2015

Tag

Lascia un commento

Top