Tennis, Masters 1000 Parigi-Bercy: Tomas Berdych rischia ma si tiene in corsa per le Finals, Raonic e Isner avanzano senza brillare

Tomas-Berdych-Profilo-Twitter-Parigi-Bercy-e1478027261281.jpg

La seconda giornata dell’ultimo Masters 1000 stagionale in corso di svolgimento a Parigi-Bercy ha regalato davvero grandi emozioni, sebbene per l’esordio dei big sarà necessario attendere il programma di domani. Tomas Berdych sconfigge in tre set molto tirati Joao Sousa e tiene vive le residue speranze di qualificarsi per le Atp Finals, un traguardo seriamente messo in pericolo dalla precoce eliminazione subita la scorsa settimana a Vienna. Il ceco deve arrivare almeno in semifinale sperando che Marin Cilic si fermi prima dei quarti, mentre nell’ipotesi contraria il 31enne residente a Monte-Carlo avrebbe bisogno come minimo della finale. Agli ottavi il settimo favorito del seeding sfiderà il vincente tra Simon e Bautista Agut, in un incontro sulla carta molto più complicato rispetto a quello odierno.

Vince anche John Isner opposto al tedesco Mischa Zverev, entrato in tabellone come Special Exempt grazie alla semifinale a sorpresa conseguita pochi giorni fa a Basilea. Il gigante americano si è imposto per 7-6(8) 6-4 a testimonianza di un match nel quale il parziale inaugurale ha fatto la differenza, con il tennista a stelle e strisce costretto anche a salvare una palla break che avrebbe potuto far girare l’inerzia dell’incontro. Spettacolo molto godibile quello offerto da Feliciano Lopez e l’idolo di casa Pierre-Hugues Herbert, che ha visto prevalere il 35enne di Toledo al termine di una contesa molto serrata e resa ancor più accattivante dall’alto numero di serve and volley e variazioni da fondo. Avanza in due set anche Jack Sock su Philipp Kohlschreiber, autore quest’ultimo di una prestazione a dir poco sottotono come testimonia il 6-2 iniziale, e il quarto favorito del seeding Milos Raonic, ancora non al top della forma ma comunque in grado di disporre dello spagnolo Pablo Carreno Busta, giustiziere ieri del nostro Fabio Fognini. Agli ottavi il canadese attende il vincente della battaglia tra Pablo Cuevas e Paolo Lorenzi. In serata fatica le proverbiali sette camicie Richard Gasquet per avere la meglio sullo statunitense Steve Johnson con lo score di 6-4 7-6(11), sottolineando che l’americano non ha sfruttato un vantaggio di 6-2 nel tiebreak della seconda frazione. Anche Grigor Dimitrov approda al turno successivo beneficiando del ritiro del cipriota Baghdatis per un problema all’anca dopo che il bulgaro aveva vinto il primo set 6-3 in 34 minuti.

Risultati Primo Turno:

J. Isner b. M. Zverev 7-6(8) 6-4
N. Mahut b. M. Klizan 4-6 6-4 6-3
G. Muller b. N. Almagro 6-3 6-3
V. Troicki b. [WC] A. Mannarino 6-4 3-6 7-6(5)
F. Lopez b. [Q] P.H. Herbert 7-6(3) 6-4
J. Sock b. P. Kohlschreiber 6-2 7-6(3)
I. Karlovic b. [Q] D. Lajovic 7-6(4) 7-6(5)

Risultati Secondo Turno:

[7] T. Berdych b. J. Sousa 6-3 3-6 7-5
[4] M. Raonic b. P. Carreno-Busta 7-6(5) 6-4
[14] G. Dimitrov b. M. Baghdatis 6-3 rit.
[12] R. Gasquet b. S. Johnson 6-4 7-6(11)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Twitter ATP Parigi

 

Lascia un commento

Top