Tennis, Masters 1000 Parigi-Bercy: la resa di Novak Djokovic. Andy Murray puó diventare numero uno

pagina-fb-novak-djokovic.jpg

La crisi di Novak Djokovic non ha più fine. Il serbo è stato sconfitto da Marin Cilic nei quarti di finale del Masters 1000 di Parigi-Bercy ed ora puó anche subire il sorpasso in classifica mondiale da Andy Murray, a cui basterà arrivare in finale nel torneo

Djokovic si è arreso in due set a Cilic con il punteggio di 6-4 7-6 dopo un’ora e quarantasei minuti di gioco. Nel primo set il croato si porta subito sul 2-0, ma arriva l’immediata reazione di Nole, che toglie subito il servizio all’avversario nel terzo gioco. Il break decisivo arriva nel decimo game, con Cilic che alla seconda palla set chiude per 6-4.

Il croato gioca per qualificarsi alle Atp Finals, mentre il serbo per difendere il suo primato in classifica. Viene fuori un set emozionante e nel quale Djokovic è il primo a strappare il servizio (anche a zero), portandosi sul 5-4. L’inerzia del set sembra essere a favore del serbo, ma Cilic non molla e riesce a pareggiare. Djokovic, inoltre, annulla due match point e porta il set al tiebreak, dove crolla 7-2.

Adesso Djokovic deve fare il tifo contro Murray, a partire dalla sfida del britannico dei quarti di finale contro Thomas Berdych (ora in campo). In caso di vittoria lo scozzese affronterà il vincente del match tra Milos Raonic e Jo-Wilfried Tsonga.

Nella parte alta del tabellone la semifinale sarà quindi tra Marin Cilic e John Isner, che ha sconfitto nel derby americano Jack Sock per 7-6 4-6 6-4.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top