Tennis, Coppa Davis 2016: la prima volta dell’Argentina e nel futuro dei campioni c’è ancora l’Italia

tennis-argentina-coppa-davis-twitter-coppa-davis.jpg

Quando Marin Cilic ha messo a segno il punto del 6-2 nel secondo set, era quasi impossibile pensare ad una vittoria finale dell’Argentina. Da quel momento, invece,  la squadra capitanata da Daniel Orsanic ha realizzato un vero e proprio capolavoro, riuscendo a conquistare la loro prima storica Coppa Davis.

Gli eroi di una domenica indimenticabile per il tennis argentino sono Juan Martin Del Potro e Federico Delbonis. Il primo è riuscito in una rimonta contro Marin Cilic che resterà nella storia di questa competizione; mentre il secondo ha disputato probabilmente la miglior partita della carriera, demolendo in tre set il veterano Ivo Karlovic.

La vittoria dell’orgoglio, del sacrificio, del coraggio da parte di un’Argentina che non ha mai avuto i favori del pronostico dalla sua parte. Un cammino eccezionale in questa Coppa Davis per Del Potro e compagni che hanno sempre vinto in trasferta, superando nell’ordine Polonia, Italia, Gran Bretagna e Croazia e alla fine sono riusciti ad interrompere la maledizione delle finali perse (4 consecutive)

Grandi meriti vanno al capitano Daniel Orsanic che ha saputo ricostruire il gruppo dopo gli anni dei vari Nalbandian, Monaco, Berlocq. Si è puntato in questi anni sulla crescita di Guido Pella e soprattutto di Federico Delbonis, facendo giocare ad entrambi partite difficili in svariate occasioni, sulla soliditá di Leonardo Mayer, eroe in Gran Bretagna con il punto decisivo contro Daniel Evans e alla fine sull’immenso talento e classe di Juan Martin Del Potro, che, una volta tornato a pieno regime dall’infortunio al polso, è stato  il principale protagonista del capolavoro argentino.

L’Italia ha perso, dunque, contro i campioni e ripartirà il prossimo anno proprio da loro, perchè nel primo turno della Coppa Dais 2017 gli azzurri voleranno in Argentina per cercare una clamorosa impresa. Attualmente il pronostico vede nettamente favoriti i sudamericani, ma nei prossimi mesi possono cambiare molte cose anche perchè c’è prima un Australian Open da affrontare. Ci sarà Juan Martin Del Potro? Si giocherà sulla terra rossa o sul cemento? Come starà Fabio Fognini? Pochi mesi e si avranno tutte le risposte, per una sfida che potrebbe cambiare il futuro del tennis italiano.
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

foto twitter Coppa Davis

Lascia un commento

Top